Grazie Mario, ma preferisco il mare

Berlusconi si è dimesso, finalmente. Grida di giubilo di un popolo in piazza che gioisce e inveisce contro il tiranno della videocrazia. Via le escort, Lavitola, Brunetta, Sacconi e gli occhiali della Gelmini. Adesso possiamo Ricostruire, dicono i Democratici; via libera alle Riforme, dicono i Moderati; sarà il governo del Presidente, dicono Tutti. Insomma dovremmo essere contenti, anche noi indignati-incazzati-senzauneuro. Eppure in giro non trovo gente così fiduciosa. Ieri il pensionato G., guardando il tg, inorridiva: «Ma tu hai capito? Qua solo la Lega farà opposizione e difenderà le pensioni». Gli dico che si sbaglia: Monti è arrivato per l’equità sociale e per la crescita. Ma non è il solo a preoccuparsi. Anche il precario L. è impallidito: «Peppì, questo ci toglierà l’ultima cosa che ci è rimasta: il sangue». Mi chiedo: come mai tutta questa diffidenza? Non sarà perchè il professore economista della Bocconi siede in qualche Cda di quelle multinazionali che hanno generato la Crisi? Non è che lui è stato voluto dalla Bce per applicare quella letterina lacrime e sangue a quelli senza nemmeno più le lacrime? Non sarà che nel suo programma vuole privatizzare i trasposti e i servizi locali, tagliare stipendi e “razionalizzare la spesa” (termine che per noi non vuol dire mai nulla di buono)? Eppure c’è lo spread da far scendere, la banche da rassicurare, gli industriali da risollevare dal baratro, il Pil da crescere. Sarà che pensionati, lavoratori, precari e disoccupati non ne possono più di fare sacrifici. Magari adesso vogliono godere anche po’ loro e farlo anche con poco. Evidentemente i Monti non sono adatti per godere. Meglio il sole e una bella spiggia. Eh si, è proprio così. Allora, come in “Non ci resta che piangere”, posso solo dire: grazie Mario…ma preferisco il mare.

P.S. : Sul web girano pure strani appunti di un po’ di tempo fa: “Se i democratici proporranno che si regolino i debiti dello stato, i proletari proclameranno che lo stato faccia bancarotta”. Marx K. ed Engels F. 1850, Indirizzo del Comitato centrale della Lega dei comunisti del marzo in Marx K. ed Engels F. 1978, Proletariato e comunismo, (a cura di G. M. Bravo) Roma, Editori Riuniti, pag. 174 (cit.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.