A Termini poteva scapparci il morto

Quando nella serata di ieri ho visto le immagini dei Freccia Rossa in collisione alla stazione Termini ho strabuzzato gli occhi. Prendo quel treno tre volte a settimana (cioè 6 volte a/r) con altri 3mila pendolari circa. Come puo’ accadere una cosa del genere? Soprattutto, è normale che due treni AV attraversino i binari della stazione a pochi centimetri di distanza? I pendolari della Napoli-Roma hanno assistito più volte questa pratica. Molte volte, sia in entrata che in uscita, i due convogli si affiancano per immettersi sui rispettivi percorsi.  Si tratta di una pratica che potremmo definire routine nello smistamento dei treni in arrivo e partenza dalla più grande stazione d’Italia.

Ieri sera ho immaginato cosa sarebbe successo se fosse avvenuto alle 8 o alle 9 del mattino. In quel momento da Salerno e Napoli arriva il carico maggiore di pendolari che,arrivati a quel punto della stazione, sono già posizionati davanti alle porte per scendere e correre verso gli altri mezzi pubblici che li accompagnano a lavoro. È evidente che qualcuno si sarebbe fatto male, molto male. In quel punto di interscambio dei binari è difficile anche mantenersi in piedi. E spesso, se stiamo in piedi, è perché mancano i posti a sedere soprattutto nei nuovi treni con le 4 classi: la standard, la vecchia II classe, ha solo 4 carrozze. Ed è recentissima la notizia del freccia argento a cui è volato via un portellone lungo la strada.  O quando,sempre sulla Napoli-Roma, una Freccia si è ritrovata un carrello nel bel mezzo dei binari. Ormai è chiaro che esiste un problema di sicurezza a cui Trenitalia deve dare risposte. Ieri a Roma poteva scapparci il morto, tra i lavoratori o tra i passeggeri. Solo per la buona sorte non è accaduto e viene da chiedere all’Ad Mauro Moretti se la sicurezza di tutti è affidata esclusivamente alla fortuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.