Roghi e discariche: da Chiaiano riparte la mobilitazione

foto chiaiano

 

I roghi per tutta l’estate, dalla provincia nord fino al Vesuvio. I fuochi non si sono mai spenti in Campania nonostante promesse, chiacchiere e leggi inutili. Ma non basta. A dispetto delle promesse di un anno fa La Regione Campania vuole riaprire le discariche con le due delibere di agosto: “il piano per l’eliminazione delle ecoballe ed il piano regionale per lo smaltimento dei rifiuti. Le modifiche al piano prevedono, senza vergogna, la possibilità, tra le altre cose, di aprire una nuova discarica nel napoletano in uno tra i siti già individuati dai precedenti commissariati straordinari. I siti in questione sarebbero Giugliano, Marano, Quarto e Chiaiano, tutti territori su cui ha già insistito per anni l’opera di devastazione causata dagli sversamenti legali e illegali”. Così scrivono i comitati della Rete Commons che l’8 settembre ore 18 terrà un’assemblea nella celebre rotonda Titanic, tra Chiaiano e Marano, per riprendere una mobilitazione mai finita.

“E’ per altro notizia – aggiungono i comitati – la vittoria della gara d’appalto per la tombatura della discarica di Chaiaiano dalla SEA di Trento. Anche su quello pretendiamo il rispetto degli impegni presi di avere voce in capitolo e possibilità di controllo, considerato che siamo i comitati e i cittadini che hanno lottato strenuamente per anni per la chiusura di quel sito vergognoso che ha ammalato irreversibilmente il nostro territorio”.

Non solo roghi e discariche. Sempre ad agosto alcuni gruppi editoriali sono tornati alla carica per gli inceneritori: numeri e paginate su quanto siano ecocompatibili e convenienti. Solo tre anni dopo la manifestazione del “Fiume in piena” i signori della monnezza sono tornati e ripongono le cause del disastro. Non ci sono più bonifiche e difesa della salute tra le priorità ma il business legato a trasporto e interramento dei rifiuti.

Calato il sipario, la terra dei fuochi brucia ancora.
 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.