SCAMPIA E LO SCONTRO SUL MINISTRO, PAPAIS: “AZZOLINA VERRÀ QUI, BASTA CLICHÈ”

“Ho sentito telefonicamente la ministra Azzolina e il sottosegretario De Cristofaro. Nei prossimi giorni verranno in visita a Scampia e potremo confrontarci su diversi temi, come la creazione di un polo della formazione che permetta l’incontro tra le eccellenze sul territorio e i player nazionali per dare opportunita’ di lavoro”.

Lo dice il presidente della ottava municipalità di Napoli Apostolos Paipais, dopo le scuse della ministra, seguite alle polemiche innescate da una dichiarazione della stessa responsabile dell’istruzione, la quale aveva denunciato la presenza di classi sistemate in comuni appartamenti nella municipalità partenopea, fatto smentito dallo stesso Paipais.

“Abbiamo scuole che sono eccellenze ampiamente riconosciute e docenti che rappresentano il meglio nella formazione e nella educazione – ha poi proseguito Paipais- realtà che dobbiamo tutti insieme valorizzare e far conoscere sia a livello nazionale che internazionale. Bisogna uscire dal cliche’ mediatico che ormai da decenni ha imprigionato Scampia in un luogo di degrado e marginalita’, una narrazione miope rispetto al grande valore culturale e sociale che il nostro territorio esprime. Da un mero errore di comunicazione – ha concluso il Presidente Paipais – possiamo lavorare tutti insieme a una serie di interventi in materia di edilizia scolastica e alle aperture del piu’ grande polo di formazione del mezzogiorno e dell’università a Scampia”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.