AGRIGENTO, INTIMIDAZIONI E INCENDIO AL TERRENO CONFISCATO. LO IACONO: “NOI CONTINUIAMO”

 

Andiamo ad Agrigento dove la settimana scorsa sono andati in fumo circa 40 ettari di coltivazioni delle terre confiscate alla mafia e gestite dalla cooperativa sociale Livatino in territorio di Naro, nell’Agrigentino.

Un incendio che ha provocato danni per 15mila euro nei confronti di una cooperativa che in passato ha subito diversi atti intimidatori.

Ne parliamo con il presidente della cooperativa sociale Livatino Giovanni Lo Iacono (a sinistra nella foto)

Ascolta l’intervista

 

 

Autore: Giuseppe Manzo

Journalist, press office, social media manager, blogger, author

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.