GIORGIA MELONI A NAPOLI: CALCA, SPINTONI E INSULTI SESSISTI A UNA GIORNALISTA

La conferenza stampa di Giorgia Meloni a Napoli si è trasformata in una vera e propria gazzarra con assembramenti, calca e giornalisti spintonati all’ingresso. A gestire il servizio d’ordine un gruppo di uomini in tenuta nera con scritto “staff” da cui sono usciti anche insulti sessisti alla nostra giornalista Taisia Raio, inviata sul posto da Radio Crc. Ad essere spintonati in malo modo anche il videoreporter Renato Cavallo e chi firma questa articolo.

 

Nel video la giornalista Taisia Raio spintonata e poi insultata dal “servizio d’ordine”

 

Anche la Digos è andata in difficoltà di fronte a una gestione scellerata che ha messo a rischio per l’assembramento provocato durante l’ingresso della presidente nazionale di Fratelli d’Italia. La cosa ancora più grave è la modalità di questi personaggi a cui è stata delegata la “sicurezza” che con modi e parole sguaiate si sono rivolti ai giornalisti che a un certo punto hanno minacciato di andare via.

Nel video giornalista spintonato

 

A questo c’è da chiedersi come possano verificarsi queste scene triviali in una conferenza stampa di un leader nazionale dove componenti di un presunto “servizio d’ordine” profferiscano insulti sessisti irripetibili a una giornalista o si permettono di mettere le mani addosso ad altri cronisti.

In conclusione, due domande: a chi viene affidata il servizio d’ordine di questo e di altri partiti? Possibile che una giornalista debba subire insulti sessisti perché sta solo facendo il suo lavoro? La presidente (donna) di Fratelli d’Italia non ha nulla da dire? Quando si porrà la questione sicurezza per i giornalisti che operano dentro l’emergenza Covid-19 e rischiano anche di uscire da una battaglia che da una conferenza stampa? Quando è possibile varare un autoregolamento della categoria in queste situazioni per tutelare se stessa?

A istituzioni, partiti e organismi di categoria la risposta. In questo modo non ci sono le condizioni per fornire un civile ed adeguato servizio di informazione.

Autore: Giuseppe Manzo

Journalist, press office, social media manager, blogger, author

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.