INSULTI SESSISTI A GIORNALISTA, ARRIVANO LE SCUSE A METÀ DI FDI: ALCUNE DOVEROSE CONSIDERAZIONI

Sui fatti di questa mattina per l’arrivo di Giorgia Meloni a Napoli in una nota ufficiale arrivano le scuse di Fratelli d’Italia con il coordinatore Andrea Santoro: “mi scuso con i giornalisti, fotografi e cineoperatori per i disagi che si sono verificati stamattina”.

Sugli insulti sessisti alla giornalista Taisia Raio, invece, c’è più diffidenza: “stiamo verificando l’accaduto di cui non siamo a conoscenza”. In realtà è stata messa a conoscenza l’opinione pubblica: ora bisogna decidere se crederci o no. “Se vero non possiamo che esprimerle la nostra piena solidarietà e scusarci per conto di chi si è reso protagonista di questo gesto inaccettabile e che ovviamente non appartiene a noi di Fratelli d’Italia, che ricordo essere l’unico partito in Italia e di tutta nostra storia nazionale, ad essere guidato da una donna”. Quel “se vero” contraddice le scuse: nessuno di quegli energumeni ammetterà mai di aver detto un irripetibile insulto aspettando che la giornalista fosse poco più distante dagli altri cronisti per non farsi sentire.

E se si vuole una conferma basta leggere la nota del Sindacato unitario dei giornalisti campani: “Il Sindacato unitario giornalisti della Campania considera inaccettabile che ad un evento pubblico, peraltro in un momento difficile come quello attuale, accadano ancora cose del genere, condanna fermamente un linguaggio che continua ad avere come bersaglio le colleghe e rivolge un appello ai candidati e alle forze politiche a garantire piena agibilità ai giornalisti durante la campagna elettorale appena iniziata”.

Va anche detto, sempre per onestà intellettuale, che non sono stati tanti i singoli giornalisti e soprattutto giornaliste a manifestare solidarietà. Eppure questa categoria in Campania, a volte, ha creduto senza battere ciglio a vicende fantasiose senza verificarle alimentando fake news. Che questa possa essere un’occasione per riflettere su come “umanizzare” la nostra categoria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.