CASTEL DI SANGRO, IL PRIMO ALLENAMENTO DEL NAPOLI 20/21: OSHIMEN ESALTA I TIFOSI CON DUE RETI

Foto di Taisia Raio

Il Napoli 2020/2021 inizia la sua stagione. Primo allenamento a Castel di Sangro nel ritiro “particolare” in Abruzzo per l’emergenza Covid 19. Azzurri blindati all’arrivo ma tifosi composti e tutti con le mascherine e distanziati.

Alle 17 lo stadio Teofilo Patini apre le porte ai mille supporter con tante famiglie e bambini.

 

A distanza di 16 giorni dal match Champions del Camp Nou gli azzurri scendono in campo per il primo allenamento stagionale. Corse, esercizi e anche partitelle con Oshimen sorvegliato speciale: la prima “doppietta” in azzurro (gol da rapace d’area e secondo con inserimento e dribbling al portiere) e grande movimento da centravanti. Ottima condizione anche per Mertens, Insigne Koulibaly, acclamati dai mille tifosi sugli spalti mentre è arrivata una piccola contestazione a Milik: “vattene” ha gridato qualcuno. Rino Gattuso ha sistemato i ragazzi con il solito 4-3-3, alternando 3 gruppi con la palla e senza.

Ora resta da capire chi resta e chi va via dalla rosa con le operazioni in uscita per Allan, Koulibaly e Milik innanzitutto. Verso fine allenamento arriva il presidente De Laurentis a bordo campo sotto braccio con il sindaco Angelo Caruso: una lunga chiacchierata con uno sguardo allo stadio che ospiterà anche le amichevoli con L’Aquila, Castel di Sangro e Teramo.

Autore: Giuseppe Manzo

Journalist, press office, social media manager, blogger, author

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.