CASTEL DI SANGRO – DE MAGISTRIS A RADIO CRC: “NAPOLI SCONFIGGE PREGIUDIZI, NO A TERRORE SANITARIO”

No al clima di “terrore sanitario”. Così Luigi  De Magistris a Radio Crc intervenendo sui temi del Covid, del ritiro di Castel di Sangro con i tifosi del Napoli e sul calcio giocato all’interno della trasmisione In ri-tiro con gli inviati Corrado Gabriele, Taisia Raio e Diego Maradona junior

Sull’aumento dei contagi con i quartiere Chiaia, Posillipo e Vomero al top dei positivi il primo cittadino chiede di mantenere la calma: “tra i contagiati a Napoli molti sono quelli che sono stati in viaggio. C’è un aumento forte da una parte, ma dobbiamo capire pure che non abbiamo criticità sul sistema ospedaliero. Tutti dobbiamo essere rigorosi nel distanziamento con mascherine e igiene”.

Poi la stoccata al governatore De Luca senza nominarlo: “chi mi ha seguito sa che a me non è appartenuto il linguaggio dell’allarmismo e della tirannide sanitaria. È una fase difficile ma si può convivere con il virus con attenzione e con rigore continuando la vita lavorativa, scolastica e il tempo libero. Testa sul collo, uniti e tenersi per mano. Se tutto si ferma avremo migliaia di malati di altre patologie o di salute mentale, non esiste solo il Covid: questo dibattito è surreale”

Castel di Sangro: “Napoli sconfigge pregiudizi”

Sui tifosi nella sede abruzzese del ritiro del Calcio Napoli Dema crede che il ritorno delle persone sugli spalti sia “un altro obiettivo auspicato: era un non senso avere stadi chiusi”

Su Oshimen e le discriminazioni l’ex pm mostra orgoglio: “è la riprova dei preconcetti verso le nostra città. Ricordo le preoccupazioni del calciatore, poi quando è venuto si è reso conto di una città antirazzista e i giocatori traggono beneficio. Città di passione e attaccamento alla maglia.

Sollecitato da Maradona junior su Lozano de Magistris entra nel merito delle condizioni : “è importante il clima con cui un calciatore viene accolto. Vanno comprese le difficoltà di inserimento. Per questo conta il ritorno dei tifosi nello stadio. Lo sport non è solo un aspetto tecnico ma anche come un atleta si inserisce in una comunità”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.