CASTEL DI SANGRO – LA GUERRA DI ADL: “CAMPIONATO FALSATO, POOL DI LEGALI CONTRO L’UEFA”

Finale col botto a Castel di Sangro. Aurelio De Laurentiis promette battaglia contro la Uefa nella conferenza stampa di chiusura del ritiro. Ai giornalisti e ai tifosi presenti non usa mezze frasi: “il campionato è falsato in partenza, ho preparato pool di avvocati contro l’Uefa se i calciatori tornano positivi dalle nazionali”.

Sul campionato ribadisce che “senza pubblico e giocando ogni tre giorni” è una Serie A “stra-falsata”. Si prende la scena Adl, come sempre, e rilancia la polemica contro radio Kiss Kiss: “non ce l’ho con i giornalisti ma contro gli editori. Cosa significa radio ufficiale del Napoli, dovete fare una radio di una squadra locale di B. Io ci metto 3 secondi a fare una web radio seguita in tutto il mondo, ho fatto questa precisazione perché poi i giornalisti si sono lamentati, ma non ce l’ho con loro, anzi sono sempre stati molto carini”.

Il concetto di un Napoli con 83 milioni venuto fuori dallo studio Nielsen è stato ripetuto più volte in questi giorni da Dela che ha chiesto in tempo reale al suo direttore della comunicazione Nicola Lombardo di attrezzare “conferenze stampa con collegamenti a Londra, Tokyo e Parigi”.

Dopo aver ringraziato il sindaco Caruso e il governatore Marsilio per l’accoglienza e “la capacità imprenditoriale” di fronte ai tempi stretti dell’organizzazione del ritiro Adl gela i tifosi sugli obiettivi stagionali: “L’obiettivo è la sopravvivenza, in un contesto di stupidità, con un campionato falsato, poi quando il campionato tornerà serio ne riparleremo e faremo progetti e parleremo degli obiettivi. Non sappiamo neanche se sarà un campionato normale o con i playoff, l’italiano ama la chiacchiera, auto-celebrarsi, ma non ha mai le palle per attuare il proprio pensiero e restiamo tra coloro che sono sospese. Non possiamo fare programmi”.

Il finale è sulla stessa linea combattiva contro le istituzioni calcistiche ricordando i suoi contrasti con Blatter e Platini: “quando io attacco Blatter, qualcuno diceva te la faranno pagare, lo stesso per Platini, pure Matarrese mi disse vedrai cosa combinerai, forse ci hanno mandato qualche arbitro che ci ha fatto perdere qualche partita, ma c’è la soddisfazione anche di dire le cose in libertà. Platini e Blatter ora dove stanno? Avevo torto?!”

Autore: Giuseppe Manzo

Journalist, press office, social media manager, blogger, author

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.