DE MAGISTRIS ATTACCA: “DE LUCA PRIVO DI SCRUPOLI, MEDICI FANNO INCONTRI ‘CLANDESTINI’: RISCHIO CATASTROFE”

“Da aprile cosa hanno fatto? Nulla. Hanno pensato solo a fare la campagna elettorale. La regione metta da parte la propaganda e dia risposte serie”. Attacco senza precedenti del sindaco Luigi de Magistris contro il governatore Vincenzo De Luca, intervenendo nella trasmissione Barba&Capelli condotta da Corrado Gabriele su Radio Crc Targato Italia.

“De Luca ha stancato e io sono pronto a collaborare anche con il mio nemico sui temi della salute. Con i medici si fanno incontri clandestini perché non si sa mai De Luca viene a sapere: ma stiamo scherzando?”: questa la denuncia del primo cittadino che parla di un clima di paura.

“Chi doveva fare molto di più la rete che consente a medici e infermieri di operare senza stress non ha fatto nulla. Dove sta la medicina territoriale? Perché non si rafforzano i medici sul territorio? Avendo i dati sotto mano e le testimonianze di tanti operatori e tante persone lasciate in casa in autogestione della pandemia. Tutti i dibattiti su movida e bar diventano inutili, il lockdown sarà inesorabile”, domanda e sentenzia con tono veemente l’ex pm che sembra deciso a rispondere colpo su colpo.

Il riferimento è anche al vicepresidente Bonavitacola che ha criticato il sindaco per la sua presenza in tv e nelle radio. “Lavoro 24 ore su 24 e se vado in tv o in radio è la Costituzione che me lo permette, non come De Luca mette il bavaglio ai medici. È un dovere perché altrimenti sembrava che tutto fosse rose e fiori. Io chiedo ancora invano di poter sedere all’Unità di crisi dove siede una persona priva di scrupoli che vuole vincere questa battaglia da solo con provvedimenti arroccati. Avrei tutto l’interesse a sfilarmi, a Bonavitacola non rispondo perché è nervoso”, sottolinea de Magistris.

Poi il paragone con la Lombardia della Lega Nord: “Fontana è più distante da me politicamente ma leggo e sento i miei colleghi sindaci: prima di prendere decisioni durissime sono consultati sindaci e categorie produttive. Questo no, decide arroccato in un palazzo e poi critica chi come me si sottopone alle domande dei giornalisti. Il sindaco della terza città d’Italia non viene consultato e dici che non può parlare? Poi va a fare gli show e il monologo con quell’atteggiamento greve, senza tenerezza perché Halloween riguarda i bambini”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.