AL SANTOBONO AUMENTANO BIMBI RICOVERATI PER COVID: “GLI ADULTI NON DIANO BACI AI NEONATI”

“Continua un trend favorevole per i bambini e per i ragazzi con numeri più limitati rispetto agli adulti anche se i dati sono crescita”. Lo ha dichiarato Annamaria Minicucci, direttrice dell’ospedale Santobono, intervenendo ieri nella trasmissione Barba&Capelli condotta da Corrado Gabriele su Radio Crc Targato Italia dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 9.

Sui posti e sull’organizzazione dell’ospedale Minicucci sottolinea: “abbiamo integrato con il Policlinico per la disponibilità i posti a disposizione. Da marzo ad agosto abbiamo avuto 7 casi di bambini che hanno avuto bisogno di ricoveri, sempre 7 da settembre e attualmente quelli controllati al Santobono sono 51.  Pazienti gravi non abbiamo visto. Un solo casi di sindrome di Kawasaki ma polmoniti no. Abbiamo dedicato alcuni reparti ai pazienti Covid, uno è dedicato e altri sono di filtro per altre esigenze sanitarie. Abbiamo creato un percorso di filtro, chi entra in pronto soccorso fa tampone e risulta positivo va in una degenza covid per positivi. Il rischio più grande per un ospedale è quello di infettarsi all’interno”.

Infine su come stanno i bambini ricoverati Minicucci punta il dito sui comportamenti degli adulti: “i bambini non sono preoccupati perché per loro è banale influenza. Di quelli ricoverati 15 hanno meno di 1 anno facendo risaltare il fenomeno che questi neonati sono contagiati per eccesso di “affetto” perché baciati da partenti e amici”. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.