SANITÀ CAMPANA AL COLLASSO: CONTINUA LA POLEMICA TRA 118 E MEDICI DI BASE

Foto dal reportage di Sky Us sull’ospedale napoletano

“Questa malattia si può curare anche a livello domiciliare, quindi medicina generale e guardia medica hanno un ruolo fondamentale”. Lo ha dichiarato Giuseppe Galano, responsabile del 118 a Napoli, intervenendo nella trasmissione Barba&Capelli condotta da Corrado Gabriele su Radio Crc Targato Italia e in onda dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 9.

Sulla querelle con la medicina generale Galano risponde al sindacato dei medici italiani (SMI): “mi fa piacere che il segretario di un sindacato così importante mi risponda e faccia le sue richieste, mi chiedo perché non le abbia fatte prima. Io lavoro al 118 e quando ho dovuto fare le mie richieste le ho fatte in tempo, ho avuto le mie difficoltà per avere i dispositivi  ma ci sono riuscito per assistere così i miei pazienti in sicurezza. Non mi sembra opportuno farne una questione economica, loro hanno un contratto e devono fare ciò che gli compete: i codici di bassa gravità. Se riusciamo a mettere in campo una buona assistenza domiciliare possiamo evitare le scene delle file fuori ai pronto soccorso. Rinnovo il mio appello alla medicina territoriale: faccia la sua parte in sicurezza. Ci sono 40 medici a turno, la risorsa c’è, non si possono fermare in questo momento”.

E sulle scene della folla sul lungomare il responsabile del 118 dice “purtroppo queste scene contrastano tra loro. Il contagio aumenta e così anche la percentuale di persone che si aggrava e che deve essere assistita”.

Infine Galano spiega anche come aumentino gli interventi non necessari: “non ci sono falsi allarmi ma, allarmi di minore gravità e di questi ne abbiamo tantissimi. Il cittadino è portato a chiedere a noi perché si sente abbandonato e l’unica voce è il 118 che però poi si distrae da interventi più gravi, per questo necessitiamo del supporto della medicina territoriale”. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.