NAPOLI, GUARDIA DI FINANZA: SEQUESTRATI MIGLIAIA DI MASCHERINE E DPI NON A NORMA IN NEGOZIO A SAN GIOVANNI

Migliaia di mascherine, termoscanner, visiere e dispositivi protettivi non a norma scoperti a San Giovanni a Teduccio, periferie est di Napoli. A scoprirle la Guardia di Finanza nel weekend durante i controlli a tappetto in tutta la provincia.

I numeri

Sono state controllate 639 persone, 124 attivita’ commerciali ispezionate e 26 sanzioni complessive comminate. Questi i numeri dei controlli anti covid che la guardia di finanza di Napoli ha operato, sull’intero territorio provinciale, tra lo scorso venerdi’ e ieri, domenica 15 novembre. Giornate che hanno segnato il passaggio della Campania da regione con status “giallo” a “rosso”. In particolare, rendiconta una nota, il gruppo pronto impiego di Napoli ha sanzionato i titolari di due caffetterie nel quartiere Soccavo poiche’ non esponevano all’esterno il cartello indicante il numero massimo dei clienti ammessi nel locale e cinque persone, fra i quartieri di Posillipo, Chiaia e la zona Porto, che non hanno fornito alcuna giustificazione per la loro uscita.

Gli stessi baschi verdi hanno sanzionato nel rione Traiano due soggetti a bordo di un’auto per violazioni al codice della strada e poiche’ erano sprovvisti dei dispositivi di protezione individuale. Il II nucleo operativo metropolitano di Napoli ha sottoposto a sequestro in un negozio di San Giovanni a Teduccio, gestito da un cittadino di origine cinese, oltre diecimila mascherine, 1200 occhiali protettivi, 920 visiere, 135 termoscanner, 2454 accessori di ortopedia e 804 colle stick; tutta la merce era priva della marcatura CE di conformita’ e delle indicazioni in lingua italiana.

Lo stesso Reparto, questa volta nel quartiere San Ferdinando e nella zona Porto, ha sanzionato, rispettivamente, il titolare di un pub e un dipendente in “nero” di un bar poiche’ non indossavano la mascherina. Spostandosi nell’aera metropolitana del capoluogo campano la Compagnia di Torre Annunziata ha sorpreso e sanzionato a Boscoreale due persone: un 61enne di Sant’Anastasia, che si trovava senza giustificato motivo in un Comune diverso da quello di residenza e un giovane in possesso di marijuana per uso personale. La Compagnia di Torre del Greco ha sanzionato il gestore di una pizzeria poiche’ aveva permesso ad alcuni clienti di consumare in gruppo nelle pertinenze del locale, fuori dall’orario consentito.

Dal centro alla provincia flegrea

Controlli delle fiamme gialle anche a Pozzuoli e Quarto dove sono stati sanzionati due bar per mancanza del registro sul quale annotare la temperatura dei dipendenti. Non sono mancati ispezioni e controlli in penisola sorrentina dove un esercizio commerciale di Meta di Sorrento e’ stato sanzionato per inosservanza dell’orario obbligatorio di chiusura.

Sono 90 i finanzieri che, con ad altre forze dell’ordine e a uomini dell’esercito, hanno presidiato i “punti sensibili” della citta’ di Napoli: da via Toledo al lungomare, ai quartieri Sanita’, Posillipo e Vomero. Nel corso dei controlli sul rispetto delle misure anticovid, la guardia di finanza del capoluogo campano ha anche scoperto a Piscinola una caffetteria che vendeva tabacchi pur non avendo il “patentino” abilitante e a Giugliano in Campania 4 kg di sigarette di contrabbando denunciando due responsabili.

Infine la compagnia di Torre Annunziata ha sequestrato tra Pompei e Boscoreale alcuni grammi di marijuana nei confronti di due cittadini italiani che sono stati segnalati al Prefetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.