NELLA DOMENICA PIÙ EMOZIONANTE LA PUNIZIONE DI INSIGNE ILLUMINA IL NAPOLI ARGENTINO

(G.M.) – Un passetto, tiro e palla nell’angolino. Insigne corre verso la panchina per celebrare la 10 albiceleste e baciarla. Questa è l’immagine simbolo di Napoli-Roma 4-0, la partita più carica di emozioni della stagione: quella giocata nel nome di Maradona.

La divisa argentina in omaggio al pibe de oro sembrava vedere quella nazionale, tanto da far tremare la Roma annullata e battuta per 4-0, un punteggio inaspettato viste le ultime prove e sconfitte come quella contro il Milan.

L’undici di Gattuso ha sentito addosso tutta la tensione e l’ha tasformata in gol d’autore. Come il secondo di Fabian Ruiz nella ripresa o come quello di rapina di Mertens dopo il tiro di Elmas. A concludere la prestazione è stata serpentina di Politano che ha firmato il poker azzurro.

Dentro al campo a vegliare nel silenzio dello stadio Diego Armando Maradona l’effige di The King con lo striscione della curva A a promettere eterno amore. Fuori l’impianto di Fuorigrotta c’era la processione durata tutto il giorno nonostante la domenica di pioggia. Grandi e piccoli, famiglie e giovani in silenzio davanti alla curva B hanno deposto il loro ricordo per l’ennesimo giorno.

Il Comune ha promesso che ci sarà un grande locale che diventerà un museo con tutti questi disegni, libri, messaggi, sciarpe e testimonianze di ogni tipo. È questo l’abbraccio collettivo di una memoria popolare verso colui che è diventato santo laico e protettore di una identità napoletana. No, non è solo calcio. È anche amore che unisce un pallone a una città e ai Sud del mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.