IL PD LANCIA “NAPOLINEXT” E ARRIVA LA REPLICA DI DEMA: “LEGGE SPECIALE PER CAMPAGNA ELETTORALE”

A seguito dell’incontro odierno tra il segretario metropolitano Marco Sarracino, il presidente Paolo Mancuso e i parlamentari Valeria Valente, Paolo Siani, Sandro Ruotolo e Lello Topo

Il Partito Democratico di Napoli si è fatto promotore di un percorso tecnico e politico in grado di affrontare alla radice il gravissimo deficit finanziario, di diritti e di servizi che colpisce i cittadini ed i comuni in difficoltà. Si chiama NapoliNext ed è un provvedimento ad hoc per la città.

La proposta a cui stiamo lavorando prevede tre pilastri fondamentali: definire e garantire i livelli essenziali delle prestazioni; ristrutturare i conti dei comuni; rigenerare le amministrazioni.

“Non sarà finalizzata ad interventi limitati ad un singolo comune, bensì punterà ad intervenire in tutti i territori (anche del nord) con una elevata vulnerabilità sociale e materiale. Napoli diventa dunque capofila di un percorso certamente complesso ma di ripartenza per tutti quei comuni che anche a seguito della crisi economica e sociale di questo anno, hanno dovuto abbassare la qualità e la quantità dei servizi erogati”.

Poco dopo è arriva la replica di Dema, la formazione del sindaco de Magistris che è al lavoro per la sua “discesa” in Calabria come candidato governatore.

“Apprendiamo che il Partito Democratico e alcuni senatori e deputati vogliono avviare l’iter parlamentare atto a richiedere una “legge speciale” per la città di Napoli. Troviamo a dir poco sorprendente l’atteggiamento del PD nei confronti della Città di Napoli che, in questi ultimi dieci anni, ha dovuto rinunciare alla possibilità di ricevere servizi migliori, per la mancanza di risorse adeguate dovuta al peso di quei debiti contratti dai loro stessi rappresentanti politici che hanno governato la città”, è scritto in una nota di Dem.A.

“Il Pd spieghi alla città perché solo oggi c’è un interesse per la cancellazione del debito ingiusto considerato che è maggioranza politica da almeno cinque Governi e perché non ha mai pensato di emendare, in questi anni, una legge speciale per Napoli così come avvenuto più volte per Roma. Non vogliamo pensare che si tratti di mera campagna elettorale a danno, ancora una volta, dei napoletani viste le prossime elezioni comunali. Sarebbe interessante ancora che il Partito Democratico spiegasse alla Città perché durante la manifestazione del 18 aprile in Piazza Municipio promossa per la cancellazione dei debiti ingiusti, in contemporanea abbia partecipato ad una contro manifestazione organizzata in Piazza Trieste e Trento, insieme alle forze fasciste di estrema destra”, conclude la nota.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.