OSPEDALE DEL MARE, A 1 SETTIMANA DALLA VORAGINE MANCA ACQUA CALDA. LA RISPOSTA DELL’ASL

“Le conseguenze del crollo avvenuto lo scorso 8 gennaio nell’area del parcheggio visitatori, sono ormai divenute difficilmente tollerabili per pazienti ed operatori”. È quanto si legge in una lettera che le strutture presidiali di Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Fials dell’ospedale del Mare hanno indirizzo ai vertici dell’Asl Napoli 1 Centro per denunciare le “gravi criticità” cui bisogna far fronte nel nosocomio di Ponticelli dopo la voragine apertasi la settimana scorsa.

“Nei reparti di degenza – si legge – l’assenza di acqua calda sanitaria impone che venga praticata l’igiene quotidiana agli ammalati con acqua ghiacciata, rendendo traumatico anche il normale lavaggio delle mani. L’assenza di acqua calda, rende inoltre impossibile il funzionamento dei dispositivi lavapadelle, che necessitano di acqua a 98 gradi. Cio’ rende necessario il ricorso a sistemi di raccolta monouso, che andrebbero poi smaltiti adeguatamente”.

“I problemi a carico degli impianti idraulici e di climatizzazione – aggiungono i rappresentanti sindacali – stanno avendo importanti ripercussioni sulla qualità dell’assistenza offerta ai pazienti e sulle condizioni di lavoro del personale. L’attività della diagnostica di laboratorio ha subito un importante arresto, seppur parziale, per l’impossibilità di eseguire indagini di biochimica dei campioni biologici, che al momento, vengono inviati e processati al Loreto Nuovo, con conseguenti ed inevitabili ritardi nelle diagnosi”.

Si segnala anche l’impossibilità di garantire una adeguata climatizzazione dei locali ubicati nei primi piani della struttura ospedaliera, tra questi il blocco operatorio o la rianimazione “i pazienti, per ovvie ragioni cliniche, devono sottoporsi alle cure privi di indumenti. Oltre ad essere disagevole espone pazienti già critici, al rischio di ulteriori malanni. Stesso dicasi per le operatrici e gli operatori che stanno dimostrando ancora una volta spirito di sacrificio e abnegazione”. Si chiede all’Asl di individuare “prontamente ulteriori e immediate soluzioni, affinchè sia garantita sicurezza e dignità a pazienti ed operatori”.

La risposta dell’Asl Napoli 1

“La voragine che ha interessato in data 8 gennaio l’area parcheggio dell’Ospedale del Mare ha provocato un serio danno all’impianto di acqua calda e riscaldamento che alimenta il presidio ospedaliero. Persistono ad oggi alcuni disagi ai pazienti e a tutto il personale che presta servizio presso l’ospedale, anche in concomitanza con le basse temperature che stanno interessando in questi giorni l’area del napoletano”. Cosi’ una nota dell’Asl Napoli 1 Centro dopo la denuncia dei sindacati che lamentavano disagi, tra cui l’assenza di acqua calda per i pazienti, dopo la voragine apertasi nel nosocomio di Ponticelli. “Proprio nell’ottica di riuscire a porre rimedio nel piu’ breve tempo possibile – fa sapere l’azienda sanitaria – i tecnici Asl lavorano senza sosta e la direzione strategica ha predisposto ogni atto utile a realizzare un allacciamento temporaneo ad una centrale provvisoria che e’ gia’ stata ordinata e che arrivera’ nelle prossime ore a Ponticelli”. L’Asl annuncia, quindi, che questa mattina e’ stata presentata “un’istanza di dissequestro temporaneo di una minima parte dell’area per realizzare l’opera temporanea con tutte le precauzioni necessarie a salvaguardare le finalita’ processuali dell’adottata misura cautelare. Il dissequestro temporaneo di questa piccola porzione di terreno consentira’ di completare i lavori”. Sono inoltre state emanate “ulteriori misure organizzative rispetto a quanto gia’ disposto dopo l’interruzione dell’impianto, misure finalizzate all’operativita’ del presidio ospedaliero alle sole attivita’ di emergenza o attivita’ critiche per prognosi quoad vitam, nonche’ a fornire il massimo supporto per limitare i disagi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.