CRISI E CULTURA: SCELTI I PROGETTI DEL COMUNE DI NAPOLI PER I PICCOLI TEATRI

Il progetto HeartH – ecosystem of arts and theater, sostenuto dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e ideato da Teatri Associati di Napoli e Interno 5, entra nel vivo.

Il progetto, basato sul mutuo soccorso dei teatri alle compagnie senza casa, delle compagnie ai teatri senza spettacoli, delle realtà piccole senza fondi, è riuscito a creare, come annunciato già dal titolo, un ecosistema di contenuti e di spazi culturali vivi.

Un commissione composta dai direttori artistici dei teatri coinvolti ha scelto infatti i progetti artistici da realizzare nell’ambito del progetto. Dodici spettacoli per dieci piccoli teatri, diretti e interpretati da dodici soggetti/compagnie che non hanno beneficiato precedentemente del FUS – Fondo Unico dello Spettacolo e dei ristori governativi.

Il Pozzo e il Pendolo, Nuovo Teatro Sanità, Teatro Area Nord, Teatro dei Piccoli/I Teatrini, Teatro Elicantropo, Teatro Nest, Teatro Sancarluccio, Teatro Serra, Teatro Tram, Teatro Troisi sono i teatri che ospiteranno le compagnie Altrosguardo, Collettivo Lunazione, Cornelia/Sleeping, Compagnia Dance Factopry, Funa/Modalità Aereo, Gli alberi di Canto – The Beggars’ Theatre, Il teatro nel baule, I Pesci, Le streghe del Palco, Muricena Teatro, Primo Aiuto – Libera Imago saranno ora insieme per resistere e guardare al futuro in un progetto concreto che valorizza spazi, saperi, professionalità, talenti che daranno vita a questi spettacoli:

ALTROSGUARDO/OLTRAGGIO AL PUDORE – di e con ANTONELLO COSSIA, COLLETTIVO LUNAZIONE/LA MISURA – regia EDUARDO DI PIETRO, CORNELIA/SLEEPING BEAUTY WORK BITCH – regia e coreografia NYKO PISCOPO, COMPAGNIA DANCE FACTORY/UNA STORIA DI HUMOR – regia LUIGI CESARANO, FUNA/MODALITA’ AEREO – FAVOLE SENZA FILI – ideazione e regia MARIANNA MOCCIA, GLI ALBERI DI CANTO – THE BEGGARS’THEATRE/GIORNI INFELICI PER RE LEAR – regia, drammaturgia e musiche MARIANO BAUDUIN, IL TEATRO NEL BAULE/ANCHE I CANI HANNO UN’ADOLESCENZA DIFFICILE – regia Sebastiano Coticelli e Simona Di Maio, I PESCI /UNDERGROUND – regia FIORENZO MADONNA, LE SCIMMIE/MERIDIANI – regia CHIARASTELLA SORRENTINO, LE STREGHE DEL PALCO/ GELO – regia e drammaturgia DOMENICO INGENITO, MURICENA TEATRO/DIVENTA – RE – drammaturgia e regia Marianita Carfora e Raffaele Parisi, PRIMO AIUTO – LIBEARAIMAGO/BOCCACCIO SUITE – regia ROBERTO INGENITO: queste realtà selezionate.

Dal 20 gennaio al 15 febbraio 2021, a Napoli, dieci teatri e dodici compagnie saranno insieme in un progetto di residenza artistica diffusa.

Questo progetto, sostenuto dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, sostiene e valorizza i piccoli teatri e le compagnie esclusi da qualsiasi forma di ristoro creando un ecosistema creativo in città.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.