MERDIBULLONI, AL TAVOLO MISE LA BUONA NOTIZIA: SALVI I POSTI DI LAVORO

Continueranno a lavorare gli 85 lavoratori della Meridbulloni: questo il risultato del tavolo al Mise oggi. All’incontro, presieduto dall’ufficio tecnico della sottosegretaria Alessandra Todde, hanno partecipato i rappresentanti di ministero del Lavoro, Regione Campania e Comune di Castellammare di Stabia. Presenti anche l’azienda Sbe, che aveva annunciato la volonta’ di assorbire i lavoratori e rilevare lo stabilimento, i rappresentanti legali dell’azienda e le organizzazioni sindacali.

Su 81 lavoratori, 17 hanno accettato il trasferimento in una sede dell’azienda in provincia di Torino. Per quanto riguarda i restanti dipendenti Alessandro Vescovini, presidente del CdA di Sbe, si è impegnato ad assumere tutti i 65 lavoratori entro questo fine settimana. “I lavoratori che verranno assunti, dopo un periodo di formazione qualificata, ritorneranno nell’area stabiese come da accordi tra tutte le parti coinvolte”, si legge in una nota.

La crisi Meridbulloni si e’ aperta il 18 dicembre, quando il gruppo Fontana, proprietario dello stabilimento, ha annuncia la volontà di chiudere il sito di Castellammare di Stabia. La proprieta’, in seguito ad una fusione con la Ibs, società con sede a Torino, ha proposto ai propri dipendenti di conservare il posto di lavoro trasferendosi in Piemonte.

Le reazioni

“Salvi i lavoratori Meridbulloni. La nuova società che rileverà il sito stabiese ha confermato oggi al Mise l’impegno ad assumerli. Un risultato straordinario ottenuto da M5S, lavorando in sinergia con tutti i livelli istituzionali”. Così ha commentato in tweet Valeria Ciarambino del Movimento 5 Stelle, vicepresidente del consiglio regionale Campania.

“Prosegue il nostro incessante lavoro per far restare la fabbrica e gli operai di Meridbulloni sul territorio. Anche nel tavolo odierno e’ emersa la piena sinergia con Mise e Regione Campania per accompagnare l’imprenditore nel percorso di investimento che ha deciso di intraprendere qui al Sud. Alessandro Vescovini ha ribadito l’impegno ad assumere tutti gli operai: non ci saranno esuberi. Siamo pronti a mettere in campo ogni azione mirata alla tutela e alla salvaguardia delle maestranze, un patrimonio da non disperdere e da preservare sul nostro territorio”. Cosi’ il sindaco di Castellammare di Stabia (Napoli) Gaetano Cimmino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.