DE MAGISTRIS: “DRAGHI AUTOREVOLE”. E CON LA CRISI VEDE SPERANZE PER LA CLEMENTE SINDACO

“La nostra proposta si rafforza perché è estranea da questi giochi di potere o interessi personali come Renzi”. Lo ha dichiarato il sindaco Luigi de Magistris intervenendo nella trasmissione Barba&Capelli condotta da Corrado Gabriele su Radio Crc Targato Italia e in onda dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 9.

Sulle prossime Amministrative il primo cittadino lancia la sfida: “Non ci siamo distratti un secondo, nemmeno durante le elezioni regionali. Alessandra Clemente è una persona seria che parla alla città e siamo fuori dalle liturgie dei tavoli cittadini. Se lei continua in questa direzione può giocarsi la partita come sindaco di Napoli”.

Alla base dell’ottimismo dell’ex pm il nuovo quadro politico nazionale: “Sono stato molto duro contro questa crisi di Governo, abbiamo assistito a un teatrino assurdo e gli spettatori sono i cittadini italiani. Abbiamo una disoccupazione galoppante, negozi che chiudono e attività produttive ferme. Sulla campagna vaccini e recovery fund siamo indietro, non abbiamo risorse per i comuni. Se tutto va bene e Draghi riesce ad essere rapido vuol dire ripartire fra 2 mesi ma, se si va al voto passeranno mesi”.

Poi de Magistris passa in rassegna i risultati di questa ultima fase amministrativa: “Napoli è l’unica città che ha ripubblicizzato tutta l’acqua e l’Abc si occupa del ciclo fognario, facciamo utili e assunzioni. Non posso estendere Abc in altri comuni ma stiamo facendo una cornice perché gli altri possano rientrare in questo disegno. Per la Galleria Galleria stiamo aspettando il via libera: abbiamo i soldi e la ditta. Ho notizie che non ci sono ritardi. Per quanto riguarda il Beggar’s Theatre di San Giovanni a Teduccio si è trovata una soluzione individuando un luogo dove il teatro può continuare perché al centro Asterix sono arrivati finanziamenti statali”.

E su Anm: “Amedeo Manzo ha portato il bilancio da -55 milioni a +30. È stata fondamentale la fiducia di una squadra che vede anche Nicola Pascale, un bell’esempio dove ognuno ha fatto la sua parte. Mi portarono la lettera di fallimento di Anm ora, siamo alla solidità. Lo stesso dobbiamo fare per Ctp che è una situazione aggravata, l’abbiamo presa per il rotto della cuffia”.

Invece sulle polemiche relative ai murales chiosa: “La situazione è talmente delicata che abbiamo deciso di seguirla a fari spenti con gli assessori Clemente e Felaco. Proviamo insieme alla prefettura e alla polizia di evitare situazioni che abbiano conseguenze per la città. Non cederemo di un passo sulla legalità”.

Poi un pensiero per il nuovo vescovo: “Ho accolto con grande gioia l’arrivo di Don Mimmo Battaglia. È il prete che serve a una comunità, è vicino alle persone e soprattutto a quelle più bisognose. Ha la capacità di unire, sono convinto che fino a giugno insieme al sindaco e alla città può dare la forza”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.