NAPOLI, IN 7 VS 1: TREDICENNE PESTATO DAI COETANEI, IN OSSERVAZIONE AL SANTOBONO

Foto repertorio

In 7 contro 1: pestato e mandato in ospedale. E hanno solo 13 anni. Al termine di “serrate” indagini coordinate dalla procura dei Minori di Napoli e condotte dalla stazione carabinieri del capoluogo campano, sono stati individuati i sette minorenni, tutti di età compresa tra i 13 e i 14 anni, che l’altro ieri, all’orario di uscita da scuola, nei pressi dell’istituto comprensivo Ferdinando Russo nel quartiere di Pianura, hanno aggredito con calci e pugni un altro 13enne, colpendolo anche con un tirapugni. Accade in una delle periferie più esplosive e abbandonate della città mentre sul Lungomare è di ieri la notizia della rissa con coltelli che ha provocato danni e panico nella zona dei ristoranti. 

“Le indagini – spiega una nota dell’Arma – hanno consentito di accertare che, circa una settimana prima, gli stessi sette minorenni, per futili motivi e a seguito di una partita di calcio, si erano resi responsabili di un’altra aggressione nei confronti dello stesso giovane e di un suo amico, minacciandoli in quell’occasione anche con un coltello”.

La vittima è tuttora in osservazione all’ospedale Santobono, per le contusioni multiple e trauma facciale riportati a seguito dell’aggressione. Nei confronti dei sette minorenni, d’intesa con la procura dei Minori, i carabinieri hanno effettuato, conclude la nota, “elezione di domicilio per i reati di lesioni personali aggravate in concorso e porto abusivo di armi bianche”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.