COMUNALI NAPOLI, CLEMENTE NON TEME D’ANGELO: “NON SONO MACCHINA CHE PERDE PEZZI”

“Tante persone mi stanno sostenendo e aiutando a ragionare sui temi e sulla visione di città. Napoli sta attraversando questo trauma che è il Covid. La politica deve occuparsi dei temi e risolvere i problemi”. Lo ha detto l’assessore comunale al Patrimonio e candidata a sindaco di Napoli Alessandra Clemente intervenendo nella trasmissione Barba&Capelli condotta da Corrado Gabriele su Radio Crc Targato Italia e in onda dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 9.

Sul fronte Dema sono aperte diverse crepe che rendono ancora più diviso il campo del centro-sinistra che rischia di avere ben 5 candidati al primo turno. Sulla discesa in campo di Sergio D’Angelo che può sottrarre voti Clemente non si scompone: “Non mi sento nell’officina come una macchina a cui smontano pezzi. È una ricchezza e persone come Sergio rappresentano elementi di dialogo. Con diversi consiglieri abbiamo affrontato il tema della Città metropolitana che sfugge ad altri candidati e noi abbiamo maturato un’esperienza amministrativa. Penso che ci sia un filo comune ovvero l’amore per la città, questo mi incoraggia perché vuol dire che ci sono tante esperienze che vogliono dare il loro contributo”.

Sugli eterni cantieri in città l’assessora rivendica: “Al corso Vittorio Emanuele siamo alle battute finali, erano 50 anni che quella strada non si faceva come è accaduto per via Marina. Siamo un’Amministrazione che ha affrontato sfide con importanti risultati. Se mi immagino la Napoli del 2026 o del 2030 vedo l’ambiente come infrastruttura della città”.

Per il futuro la candidata sindaco per gli arancioni non ha dubbi: “Deve essere portato a casa un Piano di assunzioni per l’ente pubblico del Comune. Il mio approccio è quello di manager pubblico: abbiamo necessità di assumere operatori in Asia e nel welfare. Serve dialogare con il Presidente della Regione e con il Governo per mettere in campo risorse. Questa Amministrazione si è battuta per non licenziare nessun lavoratore e siamo stati in grado di tenere”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.