“MODELLO SORRENTO” IN PENISOLA: LE PROPOSTE DEL COORDINAMENTO TURISMO UNITO

Il Coordinamento Turismo Unito Penisola Sorrentina formato da ABBAC Penisola Sorrentina, Associazione Guide ed Accompagnatori Turistici Sorrento, Comitato A.I.R. aziende N.C.C., Comitato dipendenti N.C.C. Campania, FIA Confindustria e F.L.A.I.C.A. UNITI CUB ha scritto a Alfonso Iaccarino, assessore al Turismo del comune di Sorrento per presentare le Proprie proposte per la pianificazione e la definizione del “Modello Sorrento”.

Viabilità

Un problema atavico della Penisola Sorrentina è quello della viabilità pertanto è auspicabile una riduzione del traffico veicolare. A tal fine si suggerisce di riorganizzare i meeting point per le escursioni in partenza dalla Penisola Sorrentina.

Si ritiene, inoltre, necessario regolamentare per fascia oraria il transito dei mezzi pesanti in modo da evitare blocchi del traffico veicolare nelle ore di punta nelle quali molte persone si recano al lavoro e\o al mare e\o ad accompagnare i figli a scuola.

Si ritiene imprescindibile incentivare l’utilizzo dei mezzi elettrici al fine di aumentare la vivibilità dell’intera Città. Contestualmente sarà, di conseguenza, necessaria l’installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

Un ulteriore stimolo al miglioramento della viabilità potrebbe essere l’aumento delle corse del “Campania Express” e delle corse marittime da e per le località costiere del Golfo di Napoli.

In vista di un maggior movimento turistico verso la neo capitale italiana della cultura Procida, si suggerisce di incrementare gli attuali collegamenti e di inserire una nuova linea diretta da e per Procida.

Si suggerisce, inoltre, la messa a disposizione, in alcune fasce orarie, di vigili in alcuni punti strategici della città per migliorare la viabilità, ad esempio nella fascia oraria 7:30-9:00.

Si consiglia la riorganizzazione della sala di attesa presso la stazione EAV e delle biglietterie del porto e della stazione dell’Eav

Rifiuti zero

Oggi, ancora di più, abbiamo avuto modo di appurare i benefici di una natura libera di esprimersi e di un territorio tutelato da un punto di vista ambientale. Detta tutela non può prescindere da una raccolta dei rifiuti efficiente che tenda alla maggior percentuale di riciclo possibile.

In tale ottica si inserisce la strategia di gestione dei rifiuti “Zero Waste” o “Rifiuti Zero” che si propone di riprogettare la vita ciclica dei rifiuti considerati non come scarti, ma risorse da riutilizzare come “materie prime seconde”, contrapponendosi alle pratiche che prevedono necessariamente processi di incenerimento o discarica e tendendo ad annullare o diminuire sensibilmente la quantità di rifiuti da smaltire. Il processo si basa sul modello di riutilizzo delle risorse presente in natura.

Sul territorio cittadino sono presenti numerose attività ristorative ed alberghiere, pertanto si ritiene opportuno implementare tale pratica al fine di ridurre il conferimento in discarica dei rifiuti e l’abbassamento delle relative tasse.

Vaccinazioni e “Penisola Covid Free”

Abbiamo appreso con entusiasmo dell’iniziativa del Comune di Sorrento di diventare “Covid Free” entro luglio. È auspicabile coinvolgere anche gli altri comuni della Penisola Sorrentina al fine di creare una più ampia area “sicura” ed essere un modello per le altre aree ad alta vocazione turistica presenti in Italia.

A tal proposito, allo scopo di velocizzare i tempi per la realizzazione di tale progetto, le aziende ed i dipendenti NCC si rendono disponibili per il trasporto delle persone da vaccinare a titolo di volontariato.

Agevolazioni fiscali

Per affrontare l’attuale crisi economica ed attutirne i colpi, le nostre aziende hanno bisogno di agevolazioni fiscali immediate ed efficaci.

C’è la necessità di attuare politiche in grado di incentivare le assunzioni in modo da creare posti di lavoro, indipendentemente dalla fascia di età, capace di assorbire quante più risorse umane rimaste senza lavoro e che, se non impiegate nella filiera del turismo, non riuscirebbero a trovare occupazione. Una buona strategia sarebbe di chiedere al Governo l’esenzione contributiva per tutti i lavoratori del turismo e del trasporto del turismo da ora fino ad almeno il 30 giugno 2022.

Inoltre, si richiede di considerare l’opportunità di non applicare  la  tassa  di  soggiorno  ed offrendo parcheggi bus gratuiti o a prezzi dimezzati.

Turismo sostenibile

Sorrento e la Penisola Sorrentina tutta sono ricche di sentieri naturalistici dai quali poter ammirare panorami mozzafiato, non replicabili altrove.

Al contempo Sorrento può vantare su numerosi siti di interesse nel centro cittadino, molti dei quali chiusi al pubblico o non accessibili, che potrebbero creare nuovi percorsi turistici.

Si ritiene, pertanto, opportuno l’avvio di varie forme di turismo sostenibile, il recupero dell’ambiente e la tutela del territorio. Fondamentale, in tal senso, si ritiene il recupero dei sentieri e di alcuni siti di notevole interesse storico ed archeologico, per renderli maggiormente fruibili.

Pensiamo al recupero della scala che mette in comunicazione la zona della Tonnarella con il borgo di Marina Grande, alla riqualifica dei Cisternoni di Spasiano, dei Bagni della Regina Giovanna e della Villa di Pollio Felice, ma anche alla valorizzazione di luoghi quali la Porta di Parsano e la riapertura del Bastione di Parsano.

Inoltre, si potrebbero aprire, in determinati periodi dell’anno ed in determinate condizioni di

sicurezza per gli inquilini, i portoni degli antichi palazzi in modo da renderli fruibili.

Immagine coordinata

La Città ha bisogno di una veste unitaria che abbia una linearità in tutto ciò che concerne l’arredo urbano e la segnaletica. Si ritiene opportuno realizzare una cartellonistica unica riportante le indicazioni delle varie attività commerciali e luoghi di interesse riportante in capo il logo della Città di Sorrento.

Inoltre, bisogna rivedere la segnaletica già presente perché in alcuni casi riporta informazioni storiche inesatte.

Controllo strutture abusive

Dopo numerose battaglie sembra in dirittura d’arrivo l’introduzione, da parte della Regione Campania, del codice univoco per le attività extra alberghiere al fine di combattere l’abusivismo.

Lotta all’abusivismo che si ritiene opportuno anche nel campo delle professioni turistiche di guide e accompagnatori, nonché un controllo serrato sugli esercizi commerciali non autorizzati a vendere escursioni e servizi similari.

Collaborazione per un controllo sui “sostegni”

In un’ottica di collaborazione tra le aziende ed i propri dipendenti, in piena crisi pandemica e post- pandemica è auspicabile creare un canale unico con le istituzioni per i “sostegni”.

Bisogna creare, attraverso scambio di informazioni tra l’azienda e l’INPS una rete di informazione affinché il lavoratore escluso per mancanza di lavoro possa essere segnalato dall’azienda e, di conseguenza, essere giustamente sostenuto dagli organi preposti fino a nuova assunzione.

Tale sinergia di lavoro ha lo scopo di evitare sprechi di denaro pubblico ed avere un reale controllo sulla situazione degli inoccupati.

Interfacciamento P.S., ISTAT e Tour Tax

Le attività ricettive all’arrivo di un nuovo ospite sono tenute a comunicarne i dati a tre Enti separati: Polizia di Stato, ISTAT e Comune di Sorrento per la tassa di soggiorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.