RIFONDAZIONE COMUNISTA: “NUOVI PROBLEMI PER I COMUNI COL PIANO DI RIEQUILIBRIO FINANZIARIO”

Corte dei conti: al Sud i comuni potrebbero subire un altro colpo. A denunciarlo è Rifondazione Comunista, attraverso il responsabile nazionale Enti locali Raffaele Tecce e la consigliera comunale e metropolitana di Napoli Elena Coccia, che manifesta “una forte preoccupazione per il fatto che i Comuni in difficoltà finanziaria, concentrati in buona misura al Meridione, possano avere ulteriori problemi, nell’attuale fase pandemica, in seguito ad una recente ordinanza della magistratura contabile campana”.

“Il riferimento – affermano i due esponenti comunisti – è all’ordinanza n. 37/2021 con cui la Corte dei conti – Sezione Regionale di controllo per la Campania ha sollevato una ‘pregiudiziale comunitaria’, con richiesta di rito accelerato, dinnanzi alla Corte di giustizia europea per presunta violazione di principi dello stato di diritto quale la sospensione, seppur temporanea, di alcune funzioni di una magistratura indipendente com’è la Corte dei conti”.

Le norme oggetto dell’ordinanza di remissione dei giudici campani sono contenute in due decreti-legge del precedente Governo noti come “decreto semplificazioni” e “decreto agosto” dove si stabilisce la sospensione di funzioni istruttorie delle Sezioni Regionali di controllo sui piani di riequilibrio finanziario fino al 30-6-2021.

Coccia e Tecce, invece, osservano che “la sospensione, da parte della Commissione europea, del Patto di Stabilità Europea influisce inevitabilmente sulle modalità applicative della disciplina di bilancio e, quindi, anche sui controlli ad essa collegati, anzi, concludono, il prolungamento della pandemia richiede una proroga delle disposizioni oggetto dell’ordinanza accompagnata da una sospensione formale del Patto di Stabilità Interno”.

In sintesi, l’ordinanza della corte dei conti campana, ancorche’ di portata molto limitata, rischia di spingere il governo italiano a non allentare dei controlli che, in piena pandemia, non potranno che produrre altri dissesti finanziari a danno dei servizi e dei diritti delle cittadine e dei cittadini di comuni che gia’ sono in sofferenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.