MERCATO DELLA MADDALENA, SEQUESTRATI MASCHERINE E PRODOTTI CONTRAFFATTI

Coronavirus, i consigli della Gdf: "Attenti a mascherine contraffatte,  potrebbero essere cancerogene"

I finanzieri del Comando provinciale di Napoli, nel corso di due distinti interventi, hanno sottoposto a sequestro quasi 140mila articoli tra capi di abbigliamento contraffatti, mascherine e prodotti di elettronica non sicuri. I Baschi Verdi del Gruppo Impiego di Napoli, impegnati nei controlli ‘anti Covid’, hanno scoperto nel cuore del mercato rionale della Maddalena 3.850 mascherine monouso prive del marchio Ce e di informazioni o avvertenze in lingua italiana, e altri 300 dispositivi facciali con noti loghi contraffatti. La titolare, una 40enne di origine cinese, è stata denunciata per ricettazione e contraffazione, oltre che segnalata alla Camera di Commercio per le violazioni amministrative previste dal Codice del Consumo.

Nel corso di una seconda operazione, la Compagnia di Portici ha sequestrato, in un ingrosso cinese di articoli per l’illuminazione, 700 mascherine facciali con false attestazioni inerenti alle
caratteristiche dei dispositivi di protezione individuale, 5.400 capi di abbigliamento contraffatti e 127mila prodotti per l’illuminazione privi delle informazioni in lingua italiana per i consumatori. Anche in questo caso il titolare, un 59enne di origine cinese, è stato denunciato per ricettazione e contraffazione, oltre che segnalato alla Camera di Commercio per violazioni al Codice del Consumo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.