SCEMPIO TERRA DEI FUOCHI, IL COVID NON FERMA I ROGHI: 117 A MARZO TRA NAPOLI E CASERTA

DISASTRO SENZA FINE

(foto repertorio)

Il Covid non ferma i roghi, lo scempio nella Terra dei fuochi continua. E con esso il business dello smaltimento illecito dei rifiuti industriali e speciali. Non cala il numero degli “eventi incendiari” nel mese di marzo appena trascorso se lo si paragona a quello del 2020, “tuttavia, il dato appare in aumento rispetto a quello del precedente quadrimestre ovvero da novembre 2020 a febbraio 2021”.

La zona più colpita quella di “Ponte Riccio” nel comune di Giugliano in Campania. A darne notizia l’incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi di rifiuti nella regione Campania nel report dedicato al mese di marzo 2021.

Già negli scorsi mesi di gennaio e febbraio, spiega una nota, “su un totale nelle due province di Napoli e Caserta di 150 roghi di rifiuti (78 in gennaio e 72 in febbraio) 11, pari all’8% del totale, sono avvenuti accanto all’insediamento abitativo irregolare di Ponte Riccio”.

Nel mese di marzo i roghi nelle due province sono stati 117, dei quali 11, ovvero il 9% del totale si sono verificati nella stessa località.

 Si tratta, si legge nel report, di “eventi di rilevante estensione”. Crescono di pari passo anche gli interventi di repressione che, “a fianco delle tradizionali verifiche sulle aziende (industriali, commerciali o agricole), si sono focalizzati sul controllo e la prevenzione degli sversamenti di rifiuti nelle aree attigue agli insediamenti abitativi irregolari, anche mediante l’identificazione delle persone e il sequestro dei mezzi che portano i rifiuti”. In dettaglio, i roghi nella provincia di Napoli nello scorso mese di marzo sono stati 101 (142 nello stesso mese ma del 2019 e 84 nel 2020).

Quelli in provincia di Caserta, invece, sono stati 16 (45 nel 2019 e 26 nel 2020). I controlli hanno riguardato, sempre nello scorso mese di marzo, 38 attività produttive, ad esserne poste sotto sequestro 21. Oltre 32 le tonnellate di pneumatici abbandonati prelevati. Dieci i veicoli sequestrati e 28 le persone denunciate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.