OMICIDIO AD AVELLINO: I FIDANZATI NON RISPONDONO AL GIP

avellino omicidio

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere Giovanni Limata, 22 anni, ed Elena Gioia, 18 anni, accusati dell’omicidio del padre di lei, Aldo Gioia, 53 anni, ucciso la sera del 23 aprile mentre dormiva sul divano di casa ad Avellino. I due fidanzati si sono seduti questa mattina per l’interrogatorio di garanzia davanti al gip di Avellino Paolo Cassano, entrambi difesi da due avvocati diversi da quelli individuati in un primo momento, a causa della rinuncia sia di Innocenzo Massaro, che difendeva la 18enne, sia di Mario Picca che difendeva il 22enne.

Quest’ultimo ha nominato suo difensore l’avvocato Mario Villani, mentre la ragazza ha indicato come suo legale l’avvocato Cerino D’Urso. Oggi pomeriggio all’ospedale Moscati di Avellino sarà eseguita l’autopsia sul corpo di Aldo Gioia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.