ACERRA, I LAVORATORI EX MONTEFIBRE DAVANTI LA RAI: PER LORO ASSEGNO DI 500 EURO L’ANNO

Gli invisibili di Acerra. Nella giornata di ieri oltre cinquanta persone hanno manifestato davanti ai cancelli della sede Rai di viale Marconi a Napoli. Sono i lavoratori della ex Montefibre di Acerra, una fabbrica chiusa quasi 18 anni fa per dare spazio alla costruzione del termovalorizzatore.

“Una fabbrica che ha devastato il territorio e che causato decine di morti – scrive in una nota l’Unione sindacale di base in una nota – e malattie professionali a causa della vicinanza con amianto e con prodotti chimici altamente cancerogeni, e dal punto di vista della dignità perchè ha tolto loro il lavoro a centinaia di lavoratori”.

“Oltre alle facili promesse mai mantenute – prosegue l’Usb – ed oltre ad un risibile assegno annuo di 500 euro, attendono da tre anni la riapertura di un tavolo di confronto serio con le istituzioni regionali, ed in particolare con l’Assessore al Lavoro Regionale Antonio Marchiello”.

L’Usb chiede che i lavoratori “vengano riconvertiti e reinseriti nel mondo del lavoro al più presto, intanto, stamattina abbiamo deciso di gridare forte all’opinione pubblica: Noi esistiamo!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.