DE MAGISTRIS SCATENATO A RADIO CRC: DIFENDE BASSOLINO E ATTACCA FICO, MANFREDI, DE LUCA

“Io penso che Gaetano Manfredi, così come Roberto Fico, vogliano garanzie molto grandi, soprattutto vogliono che gli si tolga tutto il debito storico, cosa che con noi ad amministrare non è avvenuta. Vogliono governare con il tappeto rosso e l’orchestra che suona”.

Così Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, ai microfoni di radio Crc. “Sento che a queste persone autorevoli, che hanno un sostegno politico, partitico, istituzionale, mediatico enorme, tremano le gambe a pensare di fare il sindaco di Napoli. Ma lo sapete che significa fare il sindaco di Napoli? Non hai cinque autisti, dieci commessi, 27 maggiordomi e 20mila euro al mese, ma – osserva il primo cittadino – hai solo Salvatore con la macchinetta napoletana che ti porta una tazza di caffè mentre sotto hai i fischi, i fischietti e le trombette di chi protesta perché la città è in sofferenza. Cosa pensano, invece? Ci vuole un gesto estremo di amore e coraggio. Se loro non ce l’hanno – dice de Magistris – ci sono tanti altri candidati che possono partire anche dal basso con più umiltà”.

E poi l’attacco contro il governatore: “De Luca sta lanciando l’Opa su Napoli. Mi preoccupa molto perché, conoscendo il suo modo di fare politica, non è una bella notizia per la città”.

Per l’ex Pm la coalizione che ruota attorno all’alleanza M5s-Pd “ogni giorno caccia un nome, lo spreme come un limone e così bruciano il candidato. Anche Manfredi – sottolinea – era già un po’ bruciacchiato prima con la bollinatura di De Luca, che per una persona come Gaetano non è stata proprio la presentazione migliore, e poi con il patto di Posillipo. Non penso che siano scienziati della politica questi che fanno queste trattative e questi accordi”.

Poi il primo cittadino difende la sua candidata e l’ex sindaco Bassolino. “Perché non portiamo, a questo punto, più rispetto nei confronti di chi comunque ci ha messo la faccia? A prescindere da come la si voglia pensare, Alessandra Clemente e Antonio Bassolino, due storie completamente diverse, stanno dimostrando amore per questa città. Io, preciso, sostegno Clemente e sono avversario politico di Bassolino, però queste persone stanno dimostrando di amare la città”.

“Io sono orgoglioso di Alessandra. Ha 34 anni, governa da 8 anni, ha una storia alle spalle, non è scappata e non ha odiato Napoli, oggi si candida a sindaco. Non riesco a capire – si chiede l’ex Pm – perché questa donna è tanto avversata dai partiti di centrosinistra. Perché?”, conclude de Magistris.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.