POLEMICHE A BACOLI, SINDACO DELLA RAGIONE: “NON SONO IN VENDITA”

della ragione

“Quanti soldi ci vogliono per cacciare a questo?”. E’ polemica a Bacoli (Napoli) per una frase pronunciata durante una riunione di Commissione comunale svolta in videoconferenza. “Questo” è il sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione, e la frase viene pronunciata nel corso di un dialogo tra un consigliere comunale e un imprenditore: quest’ultimo, non accorgendosi di avere il microfono acceso, pronuncia la frase che scatena l’ilarità di alcuni dei partecipanti e che viene interpretata dal primo cittadino bacolese e dai suoi sostenitori come una manifestazione dell’intenzione di far cadere l’Amministrazione comunale di Bacoli attraverso l’utilizzo di denaro.

Un “fatto gravissimo – scrive lo stesso Della Ragione su Facebook – e che fa presagire una possibile compravendita di consiglieri comunali. O, peggio ancora, ogni tipo di metodo utile a raggiungere l’obiettivo. Un episodio intollerabile, inquietante, evidentemente non nuovo al contesto sociale e politico in cui, da anni, ogni giorno, provo a fare la mia parte a favore della nostra meravigliosa città”.

Della Ragione fa sapere che in giornata si recherà “a rappresentare l’accaduto alle autorità competenti affinché venga fatta immediatamente chiarezza” e aggiunge: “E chiaro che il processo di legalità che stiamo mettendo in campo, a favore della maggioranza dei cittadini, dei lavoratori, degli imprenditori onesti di questo paese, non fa piacere a tutti ed in particolare, non è gradito da parte di chi attraverso l’illegalità e lo sfruttamento selvaggio del territorio traeva lauti vantaggi economici personali. Ma a me non interessa, vado dritto per la stessa strada. Non sono in vendita”.Molti i messaggi di solidarietà giunti al sindaco del comune flegreo, tra questi Andrea Caso, deputato del Movimento 5 Stelle: “Quanto accaduto a Bacoli è un fatto indicibile – spiega Caso – tutto ciò è inaccettabile e non può passare inosservato. Tentare di rovesciare istituzioni democraticamente eletti attraverso il denaro è uno degli atti più gravi che possano esserci in una democrazia. La mia solidarietà al sindaco, alla Giunta e alla cittadinanza tutta. Questa vicenda merita chiarezza, per Bacoli e per i bacolesi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.