CROLLO FUNIVIA, DE GREGORIO RASSICURA SU FAITO MA AVVERTE: “NON ESISTE SICUREZZA 100%”

“Le condizioni di sicurezza sono garantite da controlli che vengono fatti sistematicamente. Ci tengo a sottolineare un aspetto: tutti gli operatori della funivia del Faito hanno un senso di appartenenza molto forte e molto bello”. Così Umberto de Gregorio, presidente Eav, intervenuto questa mattina durante la trasmissione Barba e Capelli, in onda ogni giorno dalle 7 alle 9 su Radio Crc Targato Italia, condotta da Corrado Gabriele.

“Quando c’è una tragedia come quella del Mottarone – ha aggiunto de Gregorio – prima di dire che i responsabili devono pagare, bisogna dire che, se ci sono, devono pagare. L’incidente può capitare. La sicurezza al 100% non esiste. Il vero ragionamento da fare è quello statistico. Si fa un rapporto e si vede l’indice di rischio”.

“La sicurezza deve essere sempre una priorità. È giusto in ogni caso fare ulteriori verifiche – ha sottolineato de Gregorio – ma ciò non esclude che si possa verificare un incidente”.

E poi un passaggio sui problemi economici-finanziari del comune di Napoli. “Il disavanzo che aveva Eav nel 2016 – ha detto il presidente dell’Ente Autonomo Volturno – è lo stesso che aveva il comune di Napoli quando è arrivato de Magistris, ovvero 800 milioni di euro. Se non c’è una iniezione forte di liquidità non andiamo da nessuna parte. Come minimo ci vuole un miliardo e mezzo di euro per Napoli”, ha concluso de Gregorio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.