WHIRLPOOL, IL GIORNO DELLO SCIOPERO: “SE AZIENDA NON CAMBIA IDEA BLOCCHIAMO TUTTO”

“Altissima adesione allo sciopero. Chiusi i cancelli a Varese con adesione al 100%, negli altri stabilimenti adesione al 95%”. Lo dichiara dal palco del presidio al Mise Barbara Tibaldi, segretaria nazionale Fiom- Cgil e responsabile elettrodomestico. A Siena, Melano, Fabriano e Comunanza si attesta al 95%. 

“Il tavolo Whirlpool sarà convocato, invitando tutte le parti coinvolte, il 23 giugno al Mise. L’obiettivo dell’incontro è di discutere come salvaguardare l’attività produttiva e il perimetro occupazionale”. Lo dichiara la vice ministra Alessandra Todde in merito alla convocazione del tavolo sul sito di Napoli.

“Dal 23 al 30 abbiamo quel tempo per convincere noi Whirlpool a non aprire le procedure perchè dal 2 luglio l’azienda può aprire il licenziamento collettivo”. Lo dice la segretaria della Fiom Barbara Tibaldi, parlando con i lavoratori dopo l’incontro al Mise con la vice ministra Alessandra Todde.

La sindacalista aggiunge che “Napoli deve essere riaperta, il governo pare venga il 23 a presentare una proposta diversa da quella di Whirlpool, ma quello che è importante è che non si deve entrare nella procedura di licenziamento collettivo”. Infine, avverte parlando della multinazionale, “se non cambiano idea sui licenziamenti, siamo pronti alla mobilitazione generale e a bloccare tutto”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.