NAPOLI EST, EDISON E Q8 NON MOLLANO: VOGLIONO IL DEPOSITO GNL A VIGLIENA

Gnl, Edison e Q8 non hanno alcuna intenzione di mollare. Il 2 luglio hanno presentato le controdeduzioni alle Osservazioni relative al piano per la costruzione del Deposito di gas naturale sul Molo Vigliena.

Questa intenzione pone anche un accento critico sugli annunci che sono arrivati dall’Autorità portuale e dal senatore M5S Vincenzo Presutto sullo stop al progetto. “La revoca della delibera annunciata con tanto clamore dall’Autorità portuale del Mar Tirreno Centrale, come da noi sostenuto – dichiara Enzo Morreale, Comitato Civico San Giovanni – allo stato è del tutto ininfluente. Bisognava intervenire per tempo.  Ovviamente la valutazione sulle Controdeduzioni richiede di essere approfondita.  Su molte delle questioni poste nelle Osservazioni, di grande rilevanza, il Promotore ha deciso di non risponde e ripropone alla lettera le sue argomentazioni anche quando è posto difronte a dati incontrovertibili”.

“Il Promotore opera una distinzione assai singolare tra petroli e GNL – continua Morreale – sostenendo che la delocalizzazione dell’area petroli, prevista dalle norme vigenti, non riguarda affatto il GNL che non sarebbe equiparabile ai derivati del petrolio.  L’argomentazione più discutibile del Promotore è relativa alla presunta legittimità delle scelte in materia di pianificazione. Messo alle strette sulla questione attinente alla inesistenza dello strumento urbanistico, fondamentale per la esecuzione dell’opera, usa un argomento assai sgradevole invocando la

«𝑛𝑜𝑟𝑚𝑎 𝑠𝑝𝑒𝑐𝑖𝑎𝑙𝑒 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑒𝑛𝑢𝑡𝑎 𝑛𝑒𝑙𝑙’𝑎𝑟𝑡. 13 𝑑𝑒𝑙 𝑑.𝑙𝑔𝑠. 𝑛. 257/16, 𝑞𝑢𝑎𝑙𝑠𝑖𝑎𝑠𝑖 𝑎𝑑𝑒𝑔𝑢𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑜 𝑣𝑎𝑟𝑖𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑎𝑙 𝑃𝑅𝑃 𝑐ℎ𝑒, 𝑖𝑛 𝑠𝑒𝑑𝑒 𝑑𝑖 𝑐𝑜𝑛𝑓𝑒𝑟𝑒𝑛𝑧𝑎 𝑑𝑖 𝑠𝑒𝑟𝑣𝑖𝑧𝑖 𝑑𝑒𝑐𝑖𝑠𝑜𝑟𝑖𝑎, 𝑑𝑜𝑣𝑒𝑠𝑠𝑒 𝑟𝑖𝑠𝑢𝑙𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑛𝑒𝑐𝑒𝑠𝑠𝑎𝑟𝑖𝑎 𝑠𝑖 𝑝𝑒𝑟𝑓𝑒𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒𝑟𝑎̀ 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑒𝑠𝑡𝑢𝑎𝑙𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑎𝑙 𝑟𝑖𝑙𝑎𝑠𝑐𝑖𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝐴𝑢𝑡𝑜𝑟𝑖𝑧𝑧𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑈𝑛𝑖𝑐𝑎 𝑑𝑖 𝑐𝑢𝑖 𝑎𝑔𝑙𝑖 𝑎𝑟𝑡𝑖𝑐𝑜𝑙𝑖 9 𝑒 10 𝑑𝑒𝑙 𝑑.𝑙𝑔𝑠. 𝑛. 257/16, 𝑑𝑖 𝑐𝑜𝑚𝑝𝑒𝑡𝑒𝑛𝑧𝑎 𝑑𝑒𝑖 𝑀𝑖𝑛𝑖𝑠𝑡𝑒𝑟𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑇𝑟𝑎𝑛𝑠𝑖𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝐸𝑐𝑜𝑙𝑜𝑔𝑖𝑐𝑎 𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝐼𝑛𝑓𝑟𝑎𝑠𝑡𝑟𝑢𝑡𝑡𝑢𝑟𝑒 𝑒 𝑀𝑜𝑏𝑖𝑙𝑖𝑡𝑎̀ 𝑠𝑜𝑠𝑡𝑒𝑛𝑖𝑏𝑖𝑙𝑖[…] 𝙋𝙚𝙧𝙩𝙖𝙣𝙩𝙤, 𝙡’𝙚𝙫𝙚𝙣𝙩𝙪𝙖𝙡𝙚 𝙧𝙞𝙡𝙖𝙨𝙘𝙞𝙤 𝙙𝙚𝙡𝙡’𝘼𝙪𝙩𝙤𝙧𝙞𝙯𝙯𝙖𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙐𝙣𝙞𝙘𝙖 𝙖𝙫𝙧𝙖̀, 𝙚𝙭 𝙡𝙚𝙜𝙚, 𝙡’𝙚𝙛𝙛𝙚𝙩𝙩𝙤 𝙙𝙞 𝙫𝙖𝙧𝙞𝙖𝙣𝙩𝙚 𝙖𝙡 𝙥𝙞𝙖𝙣𝙤 𝙧𝙚𝙜𝙤𝙡𝙖𝙩𝙤𝙧𝙚 𝙙𝙞 𝙨𝙞𝙨𝙩𝙚𝙢𝙖 𝙥𝙤𝙧𝙩𝙪𝙖𝙡𝙚, 𝙨𝙖𝙣𝙖𝙣𝙙𝙤 𝙘𝙤𝙨𝙞̀ 𝙤𝙜𝙣𝙞 𝙚𝙫𝙚𝙣𝙩𝙪𝙖𝙡𝙚 𝙣𝙤𝙣 𝙘𝙤𝙣𝙛𝙤𝙧𝙢𝙞𝙩𝙖̀ 𝙙𝙚𝙡 𝙥𝙧𝙤𝙜𝙚𝙩𝙩𝙤 𝙘𝙤𝙣 𝙞𝙡 𝙫𝙞𝙜𝙚𝙣𝙩𝙚 𝙋𝙍𝙋»”.

Nei prossimi giorni il le due multinazionali potrebbero presentare integrazioni al progetto che la legge prevede “siano nuovamente sottoposte alla partecipazione del pubblico”. L’iter potrebbe protrarsi per oltre sei mesi ancora.

Sulla vicenda interviene ancora Rifondazione comunista di Napoli, attraverso il proprio segretario provinciale Rosario Marra e la consigliera comunale Elena Coccia.

“Le due multinazionali ribattono punto per punto e riconfermano le loro richieste sostenendo, tra l’altro, che anche la prevista delocalizzazione degli altri impianti e depositi è da ritenersi superata – dichiarano Marra e Coccia – e che la difformità del progetto d’impianto GNL da quanto previsto dal piano regolatore del Comune può essere superata dall’eventuale autorizzazione unica ambientale”.

“Insomma – proseguono gli esponenti Prc – la rigidità delle due multinazionali su tutta la linea conferma che l’avvenuta revoca della precedente delibera dell’Autorità Portuale di autorizzazione alla costruzione dell’impianto in questione non ferma minimamente il procedimento in atto di V.I.A. da parte del Ministero per la Transizione Ecologica come, invece, lasciava capire qualche esponente locale di forze politiche governative”.

“Perciò – concludono gli esponenti comunisti – la mobilitazione deve continuare e diamo un primo appuntamento ad un’assemblea pubblica per il 14 luglio a San Giovanni a Teduccio nella sede della VI Municipalità”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.