SI FERMA OROLOGIO DI PIAZZA VANVITELLI, RIFIUTI IN VIA SCARLATTI: VOMERO NEL DEGRADO

Dopo che già in un recente passato era stato più volte evidenziato  lo stato di degrado igienico-sanitario nel quale si trovano diverse arterie e piazze del Vomero, Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari già presidente della circoscrizione vomero, ritorna sulla questione per segnalare, ancora una volta, la presenza in questi giorni di diversi cumuli di rifiuti, a tutte le ore della giornata, in particolare in via Solimena e nella centralissima via Scarlatti, che alimentano lo stato di degrado e d’abbandono nel quale versa il popoloso quartiere del capoluogo partenopeo.

“Purtroppo – stigmatizza Capodanno – diverse piazze e strade di uno dei più bei quartieri di Napoli, il Vomero, centro commerciale di primaria importanza, terzo per presenze in Europa, sono sovente ridotte a dei veri e propri letamai, col risultato che non è difficile assistere a scene di degrado igienico-sanitario, che fanno non  poco storcere il naso a quanti si trovino a passare lungo le arterie di volta in volta interessate. Certamente un pessimo biglietto da visita anche per quei turisti che sono nuovamente comparsi sulla collina per ammirare i beni artistici e ambientali presenti sul territorio “.

A sugellare questo stato di abbandono per il quartiere collinare che storicamente è il salotto buono della città tra griffe, studi professionali e commercio è un altro. “Lo storico orologio di piazza Vanvitelli – prosegue Capodanno – simbolo della piazza ma anche dell’intero quartiere Vomero, non segna più da tempo l’ora dei vomeresi. Infatti le sue lancette sono ferme da quasi quattro mesi e, nonostante le segnalazioni, gli appelli e le proteste, non si è ancora provveduto ai necessari interventi per rimetterlo in funzione. L’unica novità, in questo lungo lasso di tempo, è rappresentata dal fatto che, da oltre un mese, uno dei due quadranti, con le relative lancette, è stato rimosso, la qual cosa fa fatto supporre che si stia provvedendo alle necessarie attività manutentive per ripristinarne il funzionamento. Ma sui tempi necessari per tale ripristino – conclude – allo stato non vi è alcuna notizia ufficiale”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.