ISCHIA, PESCA DI FRODO IN UN’AREA MARINA PROTETTA: 3 SUB DENUNCIATI

Nell’area marina protetta del “regno di Nettuno” i carabinieri della compagnia di Ischia hanno denunciato tre subacquei per pesca di frodo: quattro i fucili posti sotto sequestro insieme a 18 aste in acciaio.

Numerose le reti illegalmente piazzate sott’acqua e potenzialmente dannose anche per la flora marina. Sono sei le sanzioni amministrative sono state notificate a due centri di immersione attivi sull’isola d’Ischia per violazione della normativa che regola le immersioni in aree protette.

Sono 11, invece, le contravvenzioni elevate ad altrettanti natanti per velocità sotto costa oltre i limiti consentiti, mancanza di documenti di bordo, assenza di dotazioni di sicurezza e mancanza di autorizzazione all’ancoraggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.