I DISOCCUPATI “IRROMPONO” NELL’AGENDA ELETTORALE. BASSOLINO LI PARAGONA A DI VITTORIO

G. M. – Il Movimento di lotta 7 novembre impone l’agenda dei candidati sindaco. La loro iniziativa di pulire le spiagge cittadine per due mesi e la sfida ai contendenti di Palazzo San Giacomo ha visto una reazione di tutti gli attori in campo.

Questa mattina sulla spiaggia di San Giovanni a Teduccio si è recato Catello Maresca che ai senza lavoro ha detto che c’è “la necessità di valorizzare in formazione ed inserimento al lavoro questa esperienza”. E sullo stesso litorale il 12 agosto si recherà anche Alessandra Clemente.

Gaetano Manfredi ha già promesso ai disoccupati di volersi impegnare e a breve farà sapere il giorno in cui si recherà ad uno degli appuntamenti di pulizia.

A dedicare un lungo post per questa iniziativa è stato Antonio Bassolino, primo a esprimersi pubblicamente. Oltre ad essere stato parlamentare, ministro del Lavoro, sindaco e governatore Bassolino era responsabile nazionale Fabbriche del Partito comunista italiano con Enrico Berlinguer e di vertenze, lotte e tavoli ha una certa esperienza.

“I disoccupati del Movimento 7 Novembre – scrive l’ex governatore – puliscono, su diverse spiagge libere, il litorale da San Giovanni a Teduccio a Bagnoli. È una iniziativa che merita doverosa attenzione. Indipendentemente dalle candidature e dalla campagna elettorale questa scelta è di grande rilievo, si ricollega alla migliore tradizione delle lotte sindacali ed in particolare agli scioperi alla rovescia che ebbero in Giuseppe Di Vittorio un grande punto di riferimento”.

“Si cerca così con intelligenza di spostare la vertenza dallo scontro sociale – sottolinea l’ex sindaco – ad una proposta di sviluppo utile alle popolazioni. Da tempo è aperto in Prefettura un tavolo di confronto con la partecipazione delle istituzioni e i rappresentanti del movimento per verificare la possibilità di attività formative per disoccupati di più lunga durata. È una questione sempre attuale in un’area come quella napoletana e meridionale in cui il mercato del lavoro è molto ingessato e domanda e offerta spesso non si incontrano. Per questo iniziative di lotta così propositive e mature sono un contributo serio alla riflessione dei soggetti che partecipano al tavolo interistituzionale”.

“Naturalmente vertenze tanto impegnative e difficili non possono essere cavalcate in modo strumentale in campagna elettorale. Sarà il prosieguo del confronto al tavolo in Prefettura a tracciare il percorso più opportuno e possibile. Ma intanto è bene che tutte le forze ed energie politiche guardino con occhi positivi all’iniziativa sapendo che la prossima amministrazione comunale e il nuovo sindaco dovranno impegnarsi molto anche in questo campo, in piena collaborazione con la Regione Campania e con il governo nazionale”, conclude Bassolino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.