SI DIMETTE IL SINDACO DI CASAL DI PRINCIPE: APPELLO ALLA PROCURA PER CONCEDERE PROROGA

Il sindaco di Casal di Principe Renato Natale si dimette. Le dimissioni, già preannunciate nei giorni scorsi, nascono dall’epilogo della vicenda della demolizione di una casa abusiva: “vicenda in cui il sottoscritto – scrive Natale in una nota – con tutta la sua Amministrazione, non ha mai inteso bloccare il doveroso provvedimento della Procura di abbattere un’opera abusiva, ma solo fare di tutto per ridurre il danno psicologico che, nei fatti, hanno già subito 4 minori interessati alla vicenda. Speravamo di avere il tempo per poter assicurare loro una dignitosa alternativa abitativa; ma non ci è stato concesso”.

“Centro giorni! – sbotta Natale – Solo questo chiedevamo! Cento giorni per poter terminare i lavori di ristrutturazione del bene confiscato che avevamo destinato alle due famiglie!

Ma la Procura ha detto no!  E allora io devo chiedere scusa alle due famiglie per aver fallito in questo tentativo! Devo chiedere scusa ai 4 bambini per non aver saputo difendere adeguatamente il loro diritto a sorridere. Ci abbiamo creduto fino alla fino che potesse tornare la normalità anche in queste vicende! Ma evidentemente non era così!”

Nelle ore successive è arrivato un appello del senatro Sandro Ruotolo che si è rivolto direttamente al Procuratore della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere: £conceda la proroga di 100 giorni al sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, per consentire l’esecuzione dei lavori di ristrutturazione di un bene confiscato alla camorra destinato alle due famiglie che abitavano nell’opera abusiva. 100 giorni per assicurare alle due famiglie con i loro quattro bambini un’alternativa abitativa. Le dimissioni annunciate dal sindaco Renato Natale segnerebbero una sconfitta per tutti. Per la sua Casal di Principe e per noi che abbiamo creduto e crediamo nella rinascita di quelle terre per troppo tempo violentate dalla camorra. Ha ragione il sindaco Natale: 100 giorni per non interrompere il percorso di legalità”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.