TERRA DEI FUOCHI, LA DOMENICA DELLA COLLERA: MIGLIAIA IN PIAZZA CONTRO I MIASMI DEI VELENI

G. M. – Da Qualiano a Parete, da Giugliano fino a Chiaiano. Il popolo della terra dei fuochi scende in piazza nella domenica della collera contro i miasmi che da settimane ammorbano l’aria e di notte rendono irrespirabili le case dei cittadini.

A Qualiano la rete Stop Biocidio con migliaia di cittadini in strada. A Parete Terra nostrum Trentola Ducenta che con la sua pagina fa da sentinella quotidiana sui roghi: “la nostra presenza alla manifestazione di oggi per urlare ancora una volta il sacrosanto diritto a respirare e a vivere. Nella Terra dei fuochi il problema dei roghi tossici, dei miasmi da vomito, dell’aria acre, acida e irrespirabile, soprattutto durante la notte, è ancora tutto da risolvere. Questa situazione non è degna di un paese civile europea con standard occidentali”.

Nei paesi di questa cintura “tossica” iniziano i timori e le corse agli ospedali, come scrive Il Mattino, testimoniando il tam tam sui social. Ben dieci sindaci sono pronti a dimettersi perché al momento la situazione resta un mistero. Dopo l’esposto in Procura, la task force in prefettura e i sopralluoghi sugli impianti dei rifiuti la causa non è stata trovata.

Ora il punto è capire se siamo di fronte al momento clou di un disastro ambientale che la letteratura pubblicistica, politica e giudiziaria ha ormai accertato: sotto questa vasta area si nascondono discariche illegali con montagne di rifiuti sepolte e roghi di materiali speciali che vanno avanti al ritmo di almeno 6 al giorno (dato Direzione investigativa antimafia).

Anche Napoli città, soprattutto nelle sue ex periferie industriali, vive il dramma dei roghi. L’ultimo in ordine di tempo a Ponticelli con il maxi incendio di cumuli di rifiuti speciali sotto il cavalcavia della statale 162dir di via De Roberto.

Questi miasmi ci dicono che il tempo è scaduto per una terra devastata dove vivono oltre 3 milioni di persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.