INSIGNE SBAGLIA IL RIGORE, PALO, GOL ANNULLATO E POI LA RISOLVE OSIMHEN: NAPOLI SOGNA AL I POSTO

G. M. – Succede di tutto ma poi ci pensa ancora Osimhen: Napoli primo a punteggio pieno, il Milan insegue e le altre già lontane per una prima mini-fuga in classifica. Gli azzurri sono scesi in campo contro il fantasma di Juric e quella Champions sfumata all’ultima giornata. A pagarne le spese per la tensione nervosa è Insigne, già nel mirino per il rinnovo del contratto, che sbaglia il secondo rigore consecutivo dopo Firenze: dal penalty tiro debole e Milinkovic para.

Il Toro si difende in modo rude e i ragazzi di Spalletti fanno fatica a trovare la porta, Ospina è impegnato solo una volta. Nella ripresa succede di tutto. Il Var annulla il gol a Di Lorenzo dopo 10 minuti e poi è il palo a negare la rete al subentrato Lozano. Il Napoli prova l’arrembaggio e il gol arriva dopo una splendida azione iniziata dal comandante Koulibaly in società con Mertens e la schiena di Elmas che fa da assist fortunoso a Osimhen: il 9 nigeriano decolla letteralmente e con una frustata di testa spedisce dentro.

Esulta il Maradona dopo sei minuti di recupero. La squadra con una maglia nero ragnatela versione Halloween ha visto i “mostri” ma ha saputo soffrire in una gara ostica e sfortunata portando a casa l’ottava vittoria consecutiva. Napoli 24, Milan 22 e indietro le altre: sembra un remake della grandi sfide anni ’80 con Diego e Gullit. I napoletani sperano di rivivere un altro magico ’89-’90.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.