NAPOLI, CONTRO IL CARO BOLLETTE ATTIVISTI OCCUPANO SEDE ENEL: “STOP CAROVITA”

Occupata la sede dell’Enel di via Alcide de Gasperi, a Napoli, da un gruppo di attivisti in protesta per il caro bollette di luce e gas. “Stop aumenti bollette e carovita”, si legge su uno degli striscioni esposti dai manifestanti.

“Rincari stimati del 30% per le bollette elettriche e del 15% per quelle del gas malgrado gli attuali interventi del governo per calmierare gli aumenti che, quindi, si dimostrano del tutto inadeguati. Gli incrementi – denunciano – solo legati all’accresciuto costo dell’energia e la crisi del gas, ma pure alla speculazione finanziaria e al tentativo delle grandi aziende produttrici e distributrici di energia di scaricare sugli utenti i “carbon credits”, le compensazioni ecologiche dovute alla loro attività inquinante e a un modello energetico che sta distruggendo il pianeta anche perché è colpevolmente ancora legato ai combustibili fossili”.

Gli attivisti annunciano “assemblee e incontri” nei quartieri di Napoli per dare vita a nuove iniziative di protesta. “I ceti popolari, con la crisi e la pandemia, non possono sostenere quest’ulteriore incremento forzato dei costi e dei rincari, visto che agli aumenti dei servizi energetici si somma quello dei beni di prima necessità legati sempre al costo dell’energia. E’ necessario – chiedono – che il governo, le aziende energetiche, i ricchi di questo Paese paghino i costi del disastro che le loro politiche energetiche stanno causando”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.