NAPOLI, LA PIAZZA DEI DISOCCUPATI SPINGE TRA TAVOLI E TENSIONI MA ARRIVA UN PRIMO RISULTATO

Ieri è stata una lunga giornata di lotta e tensioni a Napoli con il Movimento di lotta 7 novembre. Nel palazzo di piazza del Plebiscito il tavolo interistituzionale e fuori spintoni con la polizia. La Prefettura ha inoltrato il verbale dove si riassume l’incontro fatto e assume l’impegno con il nuovo Prefetto di riconvocare entro un mese il Movimento insieme alla verifica con Ministero, Comune invitando la Regione ad esserci.

Le tensioni sono iniziate quando il corteo ha superato il cordone della polizia che, dopo spintoni e tafferugli, grazie anche al sostegno dei lavoratori del Si Cobas, ha dovuto arretrare e farci arrivare fin sotto il portone della Prefettura.

L’incontro con il Ministro del Lavoro Andrea Orlando, il Prefetto di Napoli, Palomba, il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, l’assessore al lavoro del Comune, Chiara Marciani ed altri esponenti tecnici ministeriali ha determinato entro 30 giorni la stesura di un progetto da parte dell’Amministrazione comunale insieme alla Prefettura da presentare all’attenzione della Regione Campania prevedendo un intervento straordinario tramite il supporto del Ministero.

È un risultato di non poco conto per un Movimento che ormai da solo tiene “la piazza” napoletana ed è arrivato alla ribalta delle cronache durante la campagna elettorale ottenendo i consensi di Giuseppe Conte e di tutti i candidati sindaco per la proposta politica e per l’iniziativa di pulire gli arenili cittadini. Bassolino li ha paragonati allo “sciopero bianco” di Di Vittorio. Accanto alla piattaforma il 7 novembre si inserisce in un più ampio movimento sindacale che vuole “compattare” le vertenze di lavoratori licenziati, in esubero, precari e senza lavoro in un orizzonte radicale.

I disoccupati hanno poi annunciato la manifestazione nazionale del 13 Novembre alle 14 a Piazza del Gesù contro l’indagine per associazione a delinquere che li vede colpiti e la marea di denunce e processi.

Durante la mobilitazione iniziative di lotta per gli operai TNT di piacenza del Si Cobas Lavoratori Autorganizzati, per i lavoratori della Collettivo Di Fabbrica – Lavoratori Gkn Firenze e del Collettivo Tutti A Bordo – No al piano Ita oltre che alla Whirpool Napoli non molla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.