GRICIGNANO, ROGO ALLA FRIGOCASERTA SRL: L’ARPAC MONITORA LE DIOSSINE DISPERSE IN ZONA

Foto dalla pagina Facebook Terra nostrum Trentola Ducenta

Fiamme questa mattina nello stabilimento dell’azienda Frigocaserta srl nell’area industriale Aversa nord, sul territorio di Gricignano di Aversa (Caserta). L’Arpac informa che dalle prime osservazioni nel materiale andato a fuoco sono risultati presenti alimenti e pannelli coibentati.

Da qui la decisione di avviare tempestivamente il “monitoraggio di diossine e furani potenzialmente dispersi in atmosfera, con un campionatore ad alto volume posizionato nei pressi del sito dell’incendio”.

“Frattanto – precisa l’Agenzia regionale – l’esame dei dati grezzi orari disponibili nella vicina stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Aversa-Scuola Cirillo, che si trova sottovento rispetto alla località dell’incendio a causa della debole ventilazione da Est-Nord Est, non ha registrato aumenti nelle concentrazioni degli inquinanti monitorati tali da poter essere ricondotti all’incendio e le concentrazioni sono rimaste finora ben al di sotto dei limiti di legge”. 

Se l’Arpac getta al fuoco degli allarmismi il consigliere regionale Borrelli lancia l’allarme: “non se ne può più di questi roghi tossici, la gente è esasperata, la terra si sta ammalando sempre di più ed aumentano costantemente i tumori. Abbiamo chiesto ad Arpac di monitorare la situazione nelle prossime ore e nei prossimi giorni per questa nube tossica che arriva a poche settimane dal rogo di Teverola”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.