NAPOLI, LA RICETTA DI MARESCA: ” IGIENE URBANA E ALLOGGI POPOLARI TRA LE NOSTRE PRIORITÀ”

Igiene urbana, risanamento di bilancio, aziende partecipate e gestione patrimonio del Comune sono alcune delle questioni affrontate da Catello Maresca, capo dell’opposizione di centrodestra in Consiglio comunale, a Radio Crc. 

In vista della pulizia straordinaria delle strade per il prossimo Natale annunciata dal primo cittadino Maresca ha commentato: «La questione dell’Asia è una di quelle più serie da affrontare. Il sindaco Manfredi ha aperto alla privatizzazione, cosa che anche noi avevamo proposto in campagna elettorale e che rientra un po’ in quella che era ed è la nostra idea di città, cioè cercare di coinvolgere nella massima espressione e possibilità operativa tutte le risorse della città, che sono pubbliche ma anche soprattutto private».

«Ovviamente questo va fatto con grande cautela – ha precisato – perché spesso quando ci sono queste operazioni di riassetto e riorganizzazione, quelli che sono meno tutelati sono i lavoratori. Quindi occorre mettere al centro del programma la loro tutela». In riferimento poi alla questione management Maresca ha aggiunto che «bisogna ripartire azzerando tutto quello che è stato fatto in precedenza, non perché sia stato fatto male a prescindere, ma per il risultato che i cittadini percepiscono. Stamattina mi sono fermato in auto di fronte a un cumulo di immondizia a Posillipo e non è possibile che alle 8.30 non fossero stati ancora rimossi. C’è evidentemente un problema organizzativo che va risolto (non si può dire banalmente che Asìa non abbia risorse), dato che non è mai stata fatta una programmazione del personale, che ha un’età media di 57-58 anni, troppo alta per il servizio richiesto. C’è una “scopertura” di 200 unità che su 2.500 non è nemmeno tantissimo. Ma si deve ripartire, appunto, dal management – rimarca – Va scelto un management adeguato e quindi una guida seria, come si fa in altre città, ad esempio Milano, dove da tempo hanno capito che con i rifiuti si possono far soldi».

In particolare alla domanda di un radioascoltatore sul fenomeno degli alloggi popolari gestiti, specie nella zona Est, dalla criminalità organizzata Maresca ha risposto: «Questo è un tema che abbiamo molto a cuore. La gestione del patrimonio mi riporta all’esempio una famiglia in cui si ha difficoltà di liquidità transitoria e non si riesce a gestire bene gli immobili ereditati dai genitori o dai nonni. Noi abbiamo un grande patrimonio immobiliare, ma lo dobbiamo gestire bene e il sindaco su questo ha mantenuto la delega in capo a sé. Speriamo che ciò significhi un’attenzione particolare. Siamo pronti a partire dalla lotta alle illegalità, perché anche questo dovrà essere un messaggio su cui porteremo immediatamente il nostro contributo, anche per effetto dell’esperienza professionale che abbiamo. Siamo partiti – e lo ribadiamo – dal concetto che Napoli ha bisogno di regole. Quelle cioè della gestione delle case popolari, dell’affidamento, dell’assegnazione, ma anche della tutela del patrimonio, perché spesso purtroppo queste case vengono pressoché abbandonate e gli inquilini o gli occupanti (legittimi o meno) sono poi lasciati in condizioni non dignitose. Anche in questo caso abbiamo le idee chiare e le porteremo in Consiglio offrendole alla maggioranza come ulteriore contributo».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.