NAPOLI, IL GIORNO DEL CONSIGLIO COMUNALE: DUE ANNUNCI DI MANFREDI E FUORI LA PROTESTA USB

La protesta del sindacato Usb fuori al Maschio Angioino

“Questo è sicuramente un momento molto importante per la città. Parte una consiliatura decisiva per il futuro di Napoli”. Con queste le parole il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi poco prima dell’avvio dei lavori del primo Consiglio comunale.

Oggi la prima riunione degli eletti alle comunali del 3 e 4 ottobre, che ha preso il via nel Maschio Angioino di Napoli, è presieduta dal consigliere anziano Gennaro Acampora (Pd) e si è aperta con la verifica delle condizioni di eleggibilità e compatibilità dei 40 consiglieri comunali. Nella giornata di oggi sono previste anche le elezioni del presidente dell’Assise, dei due vicepresidenti del Consiglio, mentre gli eletti comunicheranno i gruppi consiliari a cui intendono iscriversi. A seguire il giuramento del sindaco Gaetano Manfredi, la comunicazione della composizione della giunta e la presentazione delle linee programmatiche.

“Senza dubbio il Consiglio è l’organo democratico più importante nella nostra vita, perché ci sono i rappresentanti dei cittadini. Quindi – ha spiegato il sindaco – l’insediamento del Consiglio e delle commissioni sono passaggi indispensabili per garantire quella continuità amministrativa determinante per realizzare le cose”.

“Abbiamo la necessità di mettere al centro il bene della città e dei napoletani, di avere obiettivi a breve termine, come garantire una migliore vivibilità ai cittadini e servizi dignitosi in ogni parte della città, e poi dobbiamo partire con le politiche di sviluppo. Napoli – ha sottolineato Manfredi – ha bisogno di nuovi investimenti, di lavoro e infrastrutture nuove”

Poi a margine della riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza ha annunciato due interventi: “ci saranno dei provvedimenti anche per Natale, in particolare per la regolamentazione dei flussi di accesso nelle zone turistiche, soprattutto nei Decumani”. E poi sulla città by night: “stiamo lavorando sulla movida, su quelle che saranno le iniziative per una movida più sicura e controllata”.

Fuori si è fatta sentire la protesta dell’Unione sindacale di base che con un presidio ha contestato l’annuncio di una possibile privatizzazione delle aziende partecipate: Usb promette opposizione dura contro la neo Amministrazione Manfredi. Con il sindacato di base anche i due consiglieri municipali eletti da Potere al popolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.