GIOCARE BENE E PERDERE TRA INFORTUNI E IL TERZO CALO MENTALE: IL NAPOLI HA LE CARTE PER REAGIRE

Giuseppe Manzo – Perdere in rimonta contro la squadra più in forma del campionato senza 6 titolari ci può stare. O addirittura era prevedibile. Il rammarico, però, è lo stesso delle ultime 3 partite su 4: la sconfitta dopo essere andati in vantaggio e giocando molto bene. C’è sicuramente una difficoltà nella gestione e nella difesa come dicono anche i numeri: 9 reti subite nelle ultime quattro gare su 12 complessive.

Lo stilicidio di infortuni è il danno principale per il rendimento degli azzurri, non è una scusante. Spalletti assolve la squadra: “è chiaro che se ti fa male anche Lobotka in questa gara, che aveva preso il pallino del gioco in mano… Come diceva Edoardo ‘Essere scaramantici è da ignoranti, non esserlo porta sfortuna’. Vi posso assicurare che il comportamento è stato giusto, se tifosi ci restano vicini noi ci toglieremo delle soddisfazioni. Già da giovedì avremo bisogno del loro supporto e loro ci saranno come ci sono sempre stati”.

Eppure di fronte alle folate bergamasche come quelle dell’Inter di Inzaghi sullo 0-1 e il Sassuolo di Dionisi sullo 0-2 qualcosa non ha quadrato nel verso giusto. Se sommiamo anche l’1-1 in casa con il Verona nelle ultime 5 gare, sfortuna a parte e qualche decisione arbitrale discutibile, si è visto un calo di mentalità. O forse di “cazzimma” come si dice sotto al Vesuvio.

Lo riconosce lo stesso allenatore: “serviva freddezza, interpretare qualche situazione meglio. Siamo andati tre,quattro volte vicino al pareggio, anche con Petagna potevamo andare davanti al portiere ed ha avuto un attimo di esitazione. Sono quelle cose che ti spappolano, perchè non hai preso il vantaggio nel momento opportuno”.

Ora serve compattezza per le prossime 3 partite, la prima è quella di giovedì contro il Leicester al Maradona dove si gioca già il dentro o fuori di un possibile obiettivo stagionale e il Napoli ha le carte per reagire subito. A gennaio si tireranno le somme della rosa falcidiata da indisponibili e Coppa d’Africa: urge un doppio acquisto tra difesa e attacco. In quel mese, infatti, si scenderà in campo già contro Juve e Inter.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.