NAPOLI, ASSEMBRAMENTI AL SAN CARLO PER LA PRIMA DEL FILM SUI DE FILIPPO: ASL MANDA ISPETTORI

Ispettori della vigilanza sanitaria dell’Asl Napoli 1 Centro sono intervenuti nel teatro San Carlo di Napoli durante la proiezione del film “I fratelli De Filippo” a cui partecipano i presidenti del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati e della Camera Roberto Fico, il sottosegretario Enzo Amendola, il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi e altri rappresentati istituzionali.

L’intervento degli operatori del dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria locale è stato disposto per controllare eventuali assembramenti in sala. A disporre i controlli il direttore generale dell’Asl Ciro Verdoliva che ha deciso di non partecipare alla proiezione proprio per contestare l’assembramento all’esterno del Massimo napoletano.

“Arrivare al Teatro San Carlo all’orario stabilito dagli organizzatori via email e trovare un simile assembramento credo sia prima di tutto un insulto ai nostri sforzi quotidiani nella lotta alla diffusione del contagio. Per questo – spiega Verdoliva – anche se a malincuore ho deciso di andare via. Prima però ho chiesto alle forze dell’ordine di intervenire con gli organizzatori dello spettacolo, così da sciogliere il prima possibile quell’assurdo assembramento. Ho anche attivato il dipartimento di prevenzione per un’immediata verifica di come l’evento è stato organizzato, per capire se e quali misure erano state prese, ma di certo io non ho visto nessun servizio d’ordine per il governo della fila. Voglio ringraziare le forze dell’ordine che hanno preso immediatamente atto della situazione e hanno fatto sin da subito quanto possibile per allentare la calca. Questa è certamente una serata da dimenticare, che non rispecchia gli sforzi fatti per combattere la pandemia”.

Fuori al Massimo c’erano anche i disoccupati del Movimento 7 novembre che volevano un incontro con le due alte cariche dello Stato ma i portavoce sono stati fermati all’ingresso dove c’era un vero e proprio tappo come testimonia la foto pubblicata dal Movimento sulla sua pagina Facebook.

“Il teatro San Carlo ha soltanto ospitato la proiezione del film “I fratelli de Filippo” e non ha gestito la parte organizzativa dell’evento sia per quanto riguarda gli inviti sia per le modalità di ritiro degli stessi”.

Lo precisa il teatro San Carlo rispondendo alle polemiche sollevate dal direttore generale dell’Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva e allo scontro con la produzione del film per gli assembramenti avvenuti all’esterno del Massimo napoletano.

“L’organizzazione dell’evento ha assicurato al teatro il rispetto di tutti i protocolli di sicurezza. Pertanto – dice – oltre a declinare ogni responsabilità, il teatro stigmatizza ogni comportamento che non sia rispettoso delle norme antiCovid e del buon nome del teatro stesso che opera da sempre con la massima attenzione nella gestione di tutti gli spettacoli dal vivo, della logistica, nella tutela della salute, nel rispetto del suo pubblico”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.