SFORTUNATI E POCO LUCIDI: SECONDA SCONFITTA CONSECUTIVA IN CASA, IL NAPOLI SCIVOLA AL 4° POSTO

Giuseppe Manzo – Dall’inizio si è capito che era una partita difficile ma la seconda sconfitta casalinga non era prevista. Dopo la battaglia con il Leicester e le tante assenze gli azzurri nel primo tempo pagano il pressing e la brillantezza degli avversari che avevano già espugnato lo Stadium contro la Juve.

Eppure il Napoli ha da recriminare soprattutto per la sfortuna. La traversa di Elmas e l’infortunio a Zielinsky, l’ennesimo di una lunga serie che ha falcidiato la rosa della squadra in queste ultime 3 partite. Nella ripresa arriva anche il gol di Juan Jesus ma viene annullato per offside. Il capolavoro della malasorte, però, è proprio il gol empolese con Cutrone su cui sbatte la palla colpita da Anguissa (al rientro) per allontanare.

Dopo il pareggio del Milan a Udine e un’altra vittoria in trasferta dell’Atalanta a Verona il Napoli scivola in due gare al quarto posto. Paga un conto salato l’unidici di Spalletti l’elenco di infortunati, soprattutto in attacco con Osimhen e in difesa con Koulibaly.

L’allenatore non vuol sentire parlare di assenze ma sul piano fisico la partita di Europa League ha prodotto sicuramente stanchezza e la necessità di un ricambio. Ora ci sarà San Siro per la sfida contro il Milan in difficoltà dopo l’eliminazione dalla Champions e il pareggio alla Dacia Arena. La partita di domenica sera farà capire se il Napoli può rimanere in scia scudetto e ritrovarsi a gennaio con meno infortunati e puntare al piazzamento Champions concentrandosi sulla competizione europea che riprenderà a febbraio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.