PONTICELLI: LA I BIBLIOTECA COSTRUITA CON I VECCHI BANCHI E SEDIE NELLA SCUOLA “BORDIGA”

Banchi e sedie inutilizzati utili per fare una biblioteca in una scuola di Ponticelli a Napoli. Il 21 dicembre alle 10.30, all’istituto comprensivo “Porchiano 83° Bordiga” sarà inaugurata la nuova biblioteca scolastica costruita nell’ambito del progetto RE-SCHOOL, con il supporto dell’associazione “Noi@Europe”.

Dopo i saluti della Dirigente Scolastica, Prof.ssa Colomba Punzo, e di Pietro Sabatino, presidente dell’associazione “Noi@Europe”, l’evento proseguirà con un dibattito su come è stata realizzata la struttura, tra le prime in Italia ad essere state costruite attraverso la trasformazione dei vecchi banchi, sedie e ripiani della scuola, e sull’importanza di offrire agli studenti e alle studentesse uno spazio accogliente per la lettura e per altre attività extrascolastiche.

Al dibattito moderato da Miryam Gison, presidente de “La bottega delle parole”, parteciperanno Nicola Guida, Maria Fabiana Sinisi e Valerio Martinelli, il team di architetti che hanno progettato e realizzato l’allestimento della biblioteca. A conclusione dell’iniziativa è previsto l’intervento della vicesindaco e assessore all’istruzione e alla famiglia del Comune di Napoli, Maria Filippone. Per l’occasione sono previste alcune letture degli studenti e delle studentesse, oltre alla presentazione e la pubblicazione online del video che mostra le fasi dell’intero progetto che si è posizionato al secondo posto nell’ambito del concorso “smart school”.

«Il progetto nasce dall’esigenza, all’indomani della pandemia, di ripensare e rifunzionalizzare alcuni spazi dell’edificio scolastico e di “rottamare” alcuni arredi obsoleti ricercando soluzioni alternative allo smaltimento di oggetti considerati inadeguati per adattarli a nuove funzioni. La realizzazione di RE-SCHOOL, infatti, punta a una positiva ricaduta in termini di impatto sociale attraverso la diffusione di buone pratiche attuabili per il miglioramento della vivibilità del quartiere e la sensibilizzazione delle future generazioni al tema del riciclo» dichiara la Dirigente Scolastica, Colomba Punzo.

«L’alleanza tra il mondo della scuola e il terzo settore conferma l’importanza che queste realtà svolgono all’interno di quartieri di periferia – continua Pietro Sabatino, presidente dell’associazione “Noi@Europe” -. Questa sinergia, a Ponticelli, ha consentito di utilizzare nuove pratiche di trasformazione dei materiali per creare una biblioteca scolastica “ecologica” contribuendo al rilancio dell’immagine del quartiere come territorio non solo di periferia ma di innovazione e di sperimentazione». 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.