NAPOLI, RACCOLTA DIFFERENZIATA: RINVIATA IN CONSIGLIO GARA DI QUASI MEZZO MILIONE DI ASIA

La Conferenza dei capigruppo, presieduta da Vincenza Amato, si è riunita ieri per stabilire le date delle prossime sedute consiliari, che si terranno nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino il 28 dicembre, con inizio alle ore 9, e il 29 dicembre alle ore 11, con all’ordine del giorno 36 atti deliberativi.

Intanto ieri in commissione Ambiente dibattito acceso sulla delibera 517/21 di variazione di bilancio per lo sviluppo della gara sui fondi avente a oggetto i servizi di mediazione territoriale per incentivare la raccolta differenziata

Un importo di €442.741,60 occorrenti per lo sviluppo della gara per la gestione dei “servizi di mediazione territoriale per lo sviluppo della raccolta differenziata per la durata di 12 mesi”. È l’oggetto della delibera esaminata oggi dalla commissione Ambiente, chiamata ad esprimere il parere prima della discussione in Consiglio comunale.

Al termine, tutto rinviato all’esame dell’Aula, dopo un lungo confronto con l’amministratore delegato di Asìa, Claudio Crivaro, che ha precisato come “il ruolo dell’azienda di igiene urbana rispetto all’atto deliberativo sia solo quello di centrale di committenza e soggetto gestore di una gara predisposta su indicazione dell’Area Ambiente, senza intervenire nei contenuti dell’attività oggetto dell’incarico. Al momento – ha spiegato Crivaro – la gara è in fase di aggiudicazione, poi si passerà alla fase operativa. Tutte le fasi sono seguite costantemente dall’Area Ambiente del Comune”.
 
Per Rosario Andreozzi (Napoli Solidale Europa Verde) “sarebbe stato opportuno che l’azienda ASIA avesse dato un contributo alla redazione dell’atto deliberativo e ha chiesto un ulteriore confronto per approfondire il tema delle assunzioni di personale interinale da impiegare nella raccolta differenziata”.

La necessità di un confronto con i vertici dell’azienda di igiene urbana  per discutere di vari aspetti è stata condivisa da Gennaro Acampora (Partito Democratico): “assenza di personale, mancato spazzamento, redistribuzione dei lavoratori tra i distretti e la procedura per le nuove assunzioni bloccata”.

Alessandra Clemente (Gruppo Misto) ha chiesto “una rimodulazione della delibera, un atto, ha detto, dal quale ci si sarebbe aspettati investimenti per aumentare il personale e acquistare attrezzature, piuttosto che destinare  somme considerevoli a attivare la mediazione territoriale per le attività di comunicazione”.

Aniello Esposito (Partito Democratico) ha ritenuto “inutile una discussione in assenza della dirigente del servizio proponente delibera, rimarcando la necessità del confronto con i vertici aziendali su tutti gli aspetti riguardanti l’igiene urbana”.
 
Sul tema della scarsità di risorse umane in servizio, Claudio Cecere (Gruppo Misto) ha evidenziato “la mancanza di ascolto delle istanze della precedente e dell’attuale Amministrazione da parte dei vertici di Asìa, ricordando le risorse stanziate a bilancio per un bando di concorso per nuove assunzioni, una procedura accantonata a favore delle assunzioni attraverso agenzia interinale”. Gaetano Simeone (Napoli Libera) ha chiesto “chiarimenti sulla pulizia delle aree intorno alle campane per la differenziata stradale e sul mancato supporto delle squadre di riassetto agli automezzi di raccolta”.

Sergio Colella (Manfredi Sindaco) ha invitato “ad aumentare i controlli e il numero delle contravvenzioni per le violazioni delle regole sul conferimento dei rifiuti. Tutti aspetti, ha ribadito il presidente Migliaccio, che saranno affrontati in un prossimo confronto con i vertici dell’azienda partecipata”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.