NAPOLI TRA I RIFIUTI, ASIA CON 80 OPERATORI IN QUARANTENA: L’ASSESSORE MANCUSO SI SCUSA

“Siamo consapevoli che in questi giorni festivi la città non ha potuto godere della pulizia e del decoro che merita. I motivi purtroppo sono legati principalmente agli effetti che il covid ha avuto sul personale ASIA. Sono infatti circa 80 gli operatori in quarantena, più altri in malattia ordinaria. Questo dato in termini reali comporta una evidente impossibilità di raccolta, pulizia e spazzamento; peraltro in un momento dell’anno dove i rifiuti prodotti aumentano in maniera esponenziale”. Così in una nota l’assessore comunale all’Ambiente Paolo Mancuso di fronte alla vergognosa situazione in città con cumuli di spazzatura accatastati e non raccolti in tutto il periodo natalizio.

“In questo momento l’azienda è riuscita ad effettuare nelle zone centrali uno spazzamento straordinario relativo ai fuochi d’artificio. In alcune aree periferiche, dove vi è stata più intensa esplosione di fuochi, occorre aspettare ulteriori 12 ore per evitare il rischio di pericolosi infortuni del personale. Contiamo di rientrare ad un regime efficiente entro domani sera, scusandoci per il disagio”, aggiunge l’assessore.

“Siamo dinanzi ad una problematica nota da molti anni, che, aggravata dal Covid, ha determinato l’attuale situazione. Siamo però al lavoro affinché vi sia una risoluzione definitiva attraverso innanzitutto l’assunzione di nuovo personale che garantisca un efficientamento immediato del servizio”, conclude Mancuso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.